Giovedì 4 marzo| Al via “Agorà Aou Senese”, progetto culturale e di socialità virtuale.

Al via “Agorà Aou Senese”, un progetto per promuovere eventi culturali da e per l’ospedale Santa Maria alle Scotte. «Da circa un anno siamo costretti a dover rinunciare a quasi tutti gli eventi culturali – spiega il professor Antonio Barretta, direttore generale dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese – e poiché la cura è fatta anche di sostegno mentale abbiamo pensato di organizzare una serie di eventi interattivi, trasmessi in diretta streaming sul canale YouTube dell’Azienda (@AouSenese), in modo da essere sempre fruibili per tutti i nostri utenti. Abbiamo scelto il nome Agorà proprio perché vogliamo che sia un luogo partecipato e aperto, in collaborazione con l’Università degli Studi di Siena e con le altre istituzioni cittadine». Se da un lato l’Aou Senese è impegnata in prima linea nella lotta al Covid-19 da oltre un anno, dall’altro, proprio grazie alla collaborazione con le istituzioni, prova a promuovere cultura, con eventi fruibili a tutti e in piena sicurezza grazie al web. Gli eventi potranno essere promossi dai professionisti dell’ospedale o in collaborazione con istituzioni cittadine, associazioni, artisti: «Scienza, medicina, salute, sanità ma anche filosofia, psicologia, arte, letteratura, poesia, temi globali, musica e altro – aggiunge il professor Barretta – sono i campi che possono essere rappresentati con l’obiettivo di contribuire a produrre e diffondere cultura e, possibilmente, benessere».

Ad inaugurare “Agorà Aou Senese”, giovedì 4 marzo alle ore 16, all’Istituto Superiore di Studi Musicali “Rinaldo Franci”, un miniconcerto del tenore Jonathan Cilia Faro, trentanovenne ragusano residente a Nashville nel Tennessee (USA) e artista di fama internazionale, accompagnato al pianoforte dalla docente dell’Istituto Simona Coco.

«Ringraziamo l’Istituto Franci per la collaborazione e la generosità – conclude Barretta – e il tenore Jonathan Cilia Faro per la sensibilità dimostrata nel voler mettere a disposizione la sua arte e professionalità per l’ospedale in un momento per noi così delicato e complesso».

«Ritornare in Toscana, che è stata la mia casa per più di 7 anni, è sempre un’emozione immensa – dice Jonathan Cilia Faro -. Il conservatorio italiano ha qualcosa di magico e di emozionante, questo progetto merita grande attenzione e sensibilità da parte di tutti, perché è arrivato il momento di tornare a vivere e la musica è vita e movimento. Questo è stato reso possibile solo grazie a un sentimento sincero chiamato Amicizia e Rispetto. Ringrazio Mario Messina, con il quale abbiamo condiviso se pur in due posti diversi una stessa esperienza, la migrazione dalla nostra amata Sicilia».

Porteranno il loro saluto al tenore, in piena sicurezza e osservando le norme previste, il sindaco di Siena, Luigi De Mossi, insieme ad Alessandro Benvenuti, direttore artistico dei Teatri di Siena, al rettore dell’Università di Siena, Francesco Frati, alla presidente dell’Istituto Musicale, Miranda Brugi con il direttore Antonio Ligios, accompagnati dal direttore generale dell’Aou Senese, Antonio Barretta e dal direttore del Dipartimento della Donna e dei Bambini, Mario Messina.

Per partecipare all’evento in diretta streaming basta collegarsi al canale YouTube dell’Aou Senese (@AouSenese) e cliccare sul tasto “Iscriviti” per essere aggiornati sull’inizio della diretta e sugli altri video caricati. L’evento sarà trasmesso in contemporanea anche sulla pagina Facebook all’Istituto Superiore di Studi Musicali “Rinaldo Franci”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: