Autismo – Mariarosaria Canzano scrive “Laura coraggio!” un libro dalla forte sensibilità

Un prontuario, un manuale, un romanzo, un vademecum o semplicemente una storia. ‘Laura Coraggio’ è il libro scritto da Mariarosaria Canzano, donna di cultura, estremamente preparata, che ha deciso di dedicare la sua vita all’insegnamento, a quella che considera la fase più importante dell’istruzione, la scuola primaria. Laura è una diciassettenne, una ragazza che sorride, il suo migliore amico è Leo, un coniglietto che le fa compagnia per buona parte della giornata. È Laura la protagonista del libro ‘Laura Coraggio!’, Laura è la primogenita di Mariarosaria, è affetta dal disturbo dello spettro autistico. Le persone che leggono ‘Laura Coraggio!’ credono di trovarsi davanti una storia, la realtà di una persona affetta da una patologia invalidante, ma dopo le prime pagine, la banalità del pensiero lascia il posto alla consapevolezza di trovarsi davanti ad un’opera che scuote dall’interno. Il libro si compone di due parti: una prima parte di natura scientifica, un’accurata descrizione di ciò che è l’autismo, una patologia dalle mille facce e dai mille modi di manifestarsi, la definizione di ‘autismo’ in se per se è terribilmente limitativa perchè nasconde tantissimi tipologie e di ‘gradazioni’, tutte accuratamente descritte da Mariarosaria. Un’analisi particolareggiata capace di far comprendere a tutti i lettori quanto sia vasta nei suoi aspetti e invalidante questa sindrome. Laura Coraggio!’ immerge i lettori in questo mondo, descrivendo esattamente ogni particolare. Dopo questa sorta di ‘preparazione’ del lettore, si passa nel mondo che orbita intorno alle persone affette da questa patologia, le famiglie, con una descrizione accurata della drammaticità dovuta all’apprendimento della diagnosi, all’accettazione della stessa, alla consapevolezza che questa patologia li accompagnerà per tutta la vita. Infine Mariarosaria ci racconta della sua Laura, un momento di rara e struggente dolcezza fatto dei momenti tra madre e figlia, dei comportamenti di Laura e di come, nonostante la comunicazione deficitaria dovuta alla patologia, sia fondamentale il filo sottile che unisce i cuori tra la madre e la figlia. Un manuale per tutti, per capire questo mondo, entrandoci dentro completamente, per sensibilizzare tutti coloro che troppo volte sono indifferenti verso questa parte silenziosa della società. Un vademecum per capire come approcciare queste persone, cosa estremamente difficile ma, come dice l’autrice, “Se entri a far parte del loro mondo non ne esci più”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: