Calciomercato Napoli, il punto della situazione

Dopo l’affare Osimhen, il più costoso della storia del Napoli, gli azzurri devono completare la rosa. Dopo la partenza a fine contratto di Callejon resta un vuoto sulla fascia destra, vuoto che potrebbe essere colmato dall’ivoriano Boga di proprietà del Sassuolo ma, nonostante l’apprezzamento da parte del giocatore nel trasferirsi a Napoli, c’è il Chelsea che vanta una clausola di recompra fissata a 13 milioni di euro, cifra che è nettamente inferiore al valore attuale del giocatore: il Sassuolo chiede 40 milioni.

Pista apparentemente più semplice è quella che porta al turco Cengiz Ünder di proprietà della Roma. Le due società sono in trattativa per uno scambio, si parla di Milik alla Roma e il laterale turco pronto a fare il percorso inverso con un aggiunta di 15 milioni che la società capitolina verserà nelle casse dei campani.

Intanto prosegue la ricerca degli azzurri di un terzino sinistro dopo che è quasi certo l’addio di Goulham, fermo ormai da 2 anni causa infortuni, al suo posto il Napoli è in trattativa con il Real Madrid per Reguilón, laterale sinistro classe ‘96. Le merengues lo valutano sui 20/25 milioni di euro ed il giocatore si è visto molto interessato al progetto azzurro. L’idea del Napoli è un prestito con diritto di riscatto ma a fare la corte al giovane spagnolo c’è anche il Chelsea.

Per quanto riguarda la situazione Koulibaly, il giocatore da sempre fa gola ai grandi club europei come Manchester City e Paris Saint Germain, al momento gli azzurri sembrano intenzionati a rifiutare ogni offerta al di sotto dei 100 milioni, rendendo così complicata ogni trattativa. Nel caso dovesse partire il Napoli ha già bloccato il giovane difensore centrale del Lille Gabriel. Resta da capire adesso il futuro di questo Napoli che si è dimostrato molto attivo in questa sessione di calciomercato.

Antonio Cacciapuoti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: