Caserta vecchia – Borgo Contessa Iolanda, un pasto caldo per tutti i barboni.

<<Causa Covid, la maggior parte di questo anno i nostri fuochi sono stati spenti, ma oggi li abbiamo accesi per offrire un pasto caldo a chi sta peggio – dice Mariangela la padrona di casa del Borgo Iolanda-. Questo sarà un Natale terribile…di un anno terribile, ma ci hanno spento i fuochi…non il cuore!…non lo permettiamo. Il nostro Buon Natale vogliamo augurarlo così…a tutti… con il cuore!>>.

Non è semplice accontentarli tutti, lei ci prova. Compie questo gesto da diversi anni, non l’ho mai raccontato ai media perché, essendo una imprenditrice, non voleva essere tacciata di opportunismo. Ho iniziato a farlo perché purtroppo anche a me, come a moltissimi ristoratori le cose non sono sempre andate bene, per fortuna ho incontrato persone con il cuore buono che hanno voluto collaborare a questo ptogetto. Oggi lo racconta perché purtroppo il numero di persone che vivono in condizioni precarie è aumentato, la povertà in periodo Covid è sempre più pressante, e molti altri ristoratori, che come Mariangela se lo possono permettere, facessero altrettanto. I bisogni sono tanti!. Il progetto di Mariangela è nato in collaborazione con la Caritas Diocesana di Caserta.

Purtroppo con l’avvento dell’inverno e del fredfo le condizioni in cui vivono i senza tetto, gli ultimi, diventano ancora più precarie. Da solo non basta, facciamo un appello a tutti coloro che, come me Mariangela, sono fortunate: aiutiamo le persone che non hanno una fissa dimora quanto meno a fronteggiare il freddo e la fame. La maggior parte dei senzatetto hanno preferito la povertà ad attività alternative, spesso illecite, che avrebbero consentire loro di vivere meglio. Aiutiamoci ad aiutare!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: