Champions League, il Bayern Monaco è campione d’Europa per la sesta volta nella sua storia

Ieri sera allo stadio “ Da Luz” di Lisbona è andata in scena la 64ª edizione della Champions League. Le due compagini, Bayern Monaco e Paris Saint Germain si sono date battaglia in un match che sicuramente passerà alla storia.

È stata una finale diversa dal solito, sia per la mancanza del pubblico che è parte integrante di questo sport e per la prima,storica, finale dei parigini.

Durante la prima frazione di gioco il Psg ha grandi occasioni, il tridente Neymar-Mbappé- Di Maria si fa sempre più pericoloso ma il gigantesco numero uno dei bavaresi, Manuel Neuer, si impone da grande campione qual’è.

Nella ripresa si iniziano a vedere i primi scricchiolii nella difesa parigina e al minuto 59, un cross che attraversa tutta l’area di rigore diventa preda di Coman che di testa insacca Navas e porta i suoi in vantaggio, proprio lui che ha esordito tra i professionisti con la maglia del Psg.

Dopo il gol subito i francesi provano ancora a farsi avanti e , sul finire della partita, Choupo Moting spreca il pareggio a pochi passi dalla porta regalando,così, la coppa al Bayern Monaco che aggancia il Liverpool per numero di Champions League vinte.

Al termine del match c’è grande rammarico tra i giocatori parigini, che speravano di poter portare a casa la “coppa dalle grandi orecchie “, il più provato è sicuramente Neymar, memore della sconfitta patita 6 anni fa ai mondiali in Brasile contro la Germania per 1-7 anche chiamata dai brasiliani “Mineirazo”

Antonio Cacciapuoti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: