Così fan tutti, il vernissage di Villa Campolieto

Così fan tutti. Opere dalla collezione di Ernesto Esposito” è la mostra promossa e prodotta dalla Fondazione Ente Ville Vesuviane e segna il momento della sua “ripartenza”.

Nell’anno in cui festeggia i 50 anni di vita la Fondazione riapre i propri spazi tornando alle sue origini. Nel 1984, dopo il primo importante restauro, Villa Campolieto ospitò la mostra di arte contemporanea “Terrae Motus”, ideata dal gallerista napoletano Lucio Amelio che, coinvolgendo i maggiori artisti contemporanei, organizzò una rassegna ideata per essere “una macchina per creare un terremoto continuo dell’anima”, dedicata alla catastrofe che aveva devastato il 23 novembre 1980 la Campania e la Basilicata. Collegandosi idealmente a quella straordinaria esposizione, la Fondazione espone trentacinque opere della raccolta di Ernesto Esposito, importante e raffinato collezionista napoletano che, con Lucio Amelio, ha vissuto la stessa intensa stagione artistica e quella esperienza iniziale nelle sale di Villa Campolieto. Una collezione in continuo “rinnovamento” che offre l’opportunità di comprendere come si stia evolvendo l’arte contemporanea mondiale.

La serata del vernissage sono intervenuti:

llPresidente Fondazione Ente Ville Vesuviane Gianluca Del Mastro; il direttore generale Fondazione Ente Ville Vesuviane Roberto Chianese; la responsabile Conservazione e Valorizzazione Fondazione Ente Ville Vesuviane Lucia Anna Iovieno;  il Senatore Sergio Puglia; Maurizio Morra Greco; i coniugi Agovino; On Nicola Acunzo; Consigliere della Fondazione Ente Ville Vesuviane Giuseppe Angelone; Giorgio e Bianca Cocozza di Montanara; Memmo Grilli; Elena Perrella; Anna Paola Merone;  Sabrina Donadel; Januaria Piromallo; Claudio Esposito; Ugo Fama; Nicola Pedana; Giangi Fonti, Angela Tecce ( Presidente della Fondazione Donnaregina per le Arti contemporanee) , Marta Ragozzino – direttore della Direzione regionale Musei Campania; il professore Luigi Santini; Antonio Florio; Raffaella Siervo; Ciro Iengo; Gennaro Scardamaglio; Eugenio Gervasio.

La mostra sarà aperta al pubblico dal 7 maggio al 14 novembre 2021

Orari di visita: dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso alle ore 17.00) dal martedì alla domenica

Prenotazione obbligatoria per il weekendprenotazioni@villevesuviane.net  tel. 081 7322134

Ticket di ingresso: 5 euro e accesso gratuito nell’ultima ora prima della chiusura.

Per le visite guidate 7 euro (con prenotazione obbligatoria)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: