È morto a Roma Gianfranco D’Angelo, spettacolo in lutto

Ha recitato in molti film, a teatro e in televisione dove ha partecipato a programmi quali “Drive in”, “Odiens” e la prima edizione di “Striscia la notizia.

“L’attore Gianfranco D’Angelo è morto nella notte fra il 14 e il 15 agosto al Policlinico Gemelli di Roma dopo una breve malattia Avrebbe compiuto 85 anni il 19 agosto”. Lo fa sapere il suo ufficio stampa. Attore, comico, cabarettista, doppiatore, imitatore e cantante, era nato a Roma nel 1936. Ha recitato in molti film, a teatro e in televisione in programmi cult come “Drive in”, “Odiens” e la prima edizione di “Striscia la notizia”.

Dopo aver svolto diverse professioni, debutta in Rai all’inizio degli anni ’70, dove è apparso in vari programmi a fianco dei personaggi di punta dell’epoca, da Raffaella Carrà a Sandra Milo. Ha fatto parte del gruppo del Bagaglino con Pippo Franco. Nel 2019 era apparso nel film W gli sposi diretto da Valerio Zanoli. Lascia due figlie, Daniela e Simona, entrambe attrici.

Gianfranco D’Angelo era dell’Esquilino. Da piccolo abitava a piazza Vittorio, poi si è trasferito a Cinecittà. Per tanti anni ha abitato vicino al cinema Quadraro, in via Tuscolana. Poi si è trasferito a piazza San Giovanni Bosco e nelle zona del parco degli Acquedotti dove anche anche a correre. Di Roma diceva che è “una città importante, va rispettata e preservata”.

“Con Gianfranco D’Angelo il mondo dello spettacolo perde un grande talento, un comico che ha fatto della semplicità e dell’immediatezza il suo tratto distintivo. Mi stringo alla famiglia in questa triste giornata”, commenta in una nota il ministro della Cultura, Dario Franceschini. “Ci ha lasciato Gianfranco D’Angelo. Perdiamo un grande artista, un ‘signore della risata’. Roma è vicina alla sua famiglia e ai suoi cari”. Lo scrive su twitter la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: