Emera Film al Social Film Festival Artelesia con due film documentari in anteprima internazionale

Il 26 novembre al Cinema Teatro San Marco Con le nostre mani e The passengers

Grande partecipazione per Emera Film al Social Film Festival Artelesia di Benevento (24-28 novembre), l’appuntamento dedicato a cinema e sociale nato nel 2008 dall’idea di un giovane diversamente abile, Francesco Tomasiello, e giunto ormai alla sua XIII edizione. Ben due infatti, i film che verranno presentati in anteprima internazionale, venerdì 26 novembre presso il Teatro Cinema San Marco.

Alle 15:30 in programma il film documentario Con le nostre mani prodotto da Karel per la regia di Emanuel Cossu, un tuffo – lucido e senza sconti –  nella vita quotidiana di Anna e Giovanni, una coppia di invalidi ormai anziani che hanno scelto con determinazione, energia ed allegria di non rinunciare ad una vita di affetti e di normalità: ad un figlio, per esempio, che possa riscaldare la loro vita e che diventa centrale proprio in questo film perché è il regista dietro alla macchina da presa che li racconta.

Alle ore 16:30 verrà invece proiettato The passengers prodotto da Kamera Film per la regia di Tommaso Valente e Christian Poli, il film documentario che racconta le storie dei partecipanti al progetto di abitare sociale Housing First nella provincia di Ravenna, un’avventura coraggiosa che, attraverso la restituzione della quotidianità del vivere domestico, offre ad un gruppo di persone, ciascuna con la sua storia, la dignità di una vita possibile.

A seguire, in un evento organizzato dall’Assessorato alle Politiche Sociali di Benevento, i registi, i protagonisti del film e i rappresentanti del Consorzio di cooperative sociali SolCo, che gestisce il servizio HF nella provincia di Ravenna, saranno a disposizione del pubblico per approfondire le tematiche del documentario.

Due importanti proiezioni in anteprima che vedranno presenti in sala i rispettivi registi.

Il Festival, organizzato dall’Associazione no profit Libero Teatro, è un concorso internazionale di matrice culturale e sociale: rende il cinema uno strumento pedagogico e, con la speciale Sezione DiVabili, dedicata al cinema realizzato da attori e registi diversamente abili o che tratti il tema della disabilità, si fa promotore di una grande iniziativa di sensibilizzazione. Nato ben 13 anni fa, è oggi diventato la più importante rassegna cinematografica del territorio e uno dei fiori all’occhiello della regione Campania.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: