Enzo Cafiero: il rapporto tra la Polizia e le FF. OO.

Redatto da: Sergio Di GaetaArpino LongobardiGabriele Puzo,Francesco Ventola.

La redazione di ilovemagazine.it e l’Istituto Tecnico Economico Luigi Amabile hanno intervistato Enzo Cafiero dirigente Sindacale della Polizia di Stato.

Qual è il rapporto delle Fiamme oro col mondo dello sport?

<<Le Fiamme oro sono atleti del corpo della Polizia di Stato. È un gruppo nato nel 1954 tramite una convenzione tra il Ministero dell’Interno e il CONI. Lo scopo istituzionale è quello di mantenere e promuovere un legame tra giovani e lo sport, e dare lustro alla Polizia. Vari atleti si sono distinti in maniera agonistica, i ragazzi che riescono ad accedere in questa sezione, sono riusciti ad eccellere nella propria disciplina. Ci sono varie scuole che ospitano le Fiamme oro, nella quali vengo praticati oltre 40 sport e sono situate a Roma, Milano, Modena, Padova, Nettuno, Napoli, Sabaudia, Marcianise, e Palermo. Non tutte le scuole ospitano tutte le discipline, e le varie competenze sono distribuite tra i vari istituti. Infine vengono praticati sport invernali, arti marziali di ogni tipo, sport acquatici, sport per chi è appassionato di motociclismo, atletica leggera, sollevamento pesi, ciclismo femminile. Sono discipline nella quale solo i giovani e i ragazzi che sono riusciti a prevalere e hanno raggiunto livelli elevati possono accedere>>.

Qual è stato, secondo voi, il più grande atleta delle Fiamme oro?

<<Come sportivi illustri con carriera ricche di vittorie e trofei sia di livello nazionale che internazionale ne abbiamo avuti molteplici, vorrei citare il maestro Pino Maddaloni che è un campione. Nel campo delle arti marziali è stato uno degli atleti che è riuscito a portare in alto il nome dell’Italia con una medaglia d’oro nelle olimpiadi del 2000 e diverse vittorie e medaglie agli europei>>.

Pino Maddaloni

Qual è il rapporto tra vita sportiva e vita lavorativa all’interno della Polizia di Stato?

<<Chi sogna di fare il poliziotto e magari nello stesso tempo ha la fortuna di avere qualità come atleta si può fregiare di far parte sia della Polizia di Stato e sia delle Fiamme Oro. In questi casi fa parte comunque del ministero dell’interno e contemporaneamente può proseguire con la sua carriera sportiva. I giovani possono quindi far parte di entrambi i gruppi, ma per entrar a far parte delle Fiamme Oro è necessario avere un’età compresa tra i 17 e i 35 anni e partecipare agli appositi concorsi che escono periodicamente per gli atleti. Quindi il rapporto tra la Polizia di Stato e gli atleti è un connubio che porta decoro a tutti e due i corpi>>.

Dott. Enzo Cafiero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: