Gianfranco Gallo al Centro Culturale Sergio Bruni

Gianfranco Gallo

Il 18 novembre nella sala teatrale “La fabbrichetta”, presso il Centro di cultura per il Teatro e la Canzone napoletana Sergio Bruni, si svolgerà un vero e proprio evento con l’artista Gianfranco Gallo. Il bravissimo attore ha accettato il mio invito e lo ha fatto con la generosità che lo contraddistingue per contribuire a dare alla nostra città uno spazio per la cultura. Une vecchia struttura dismessa, sede degli uffici di quella che fu la gloriosa industria Mediterranea ad Angri in via Orta longa, è stata recuperata al teatro, grazie alla generosità dell’imprenditore Antonio Chiavazzo, che ha concesso gratuitamente l’intero stabile. Una piccola ed accogliente sala teatrale di 50 posti, un foyer, una sala mostre e una per il cineforum. La struttura è dedicata alla figura del grande maestro Sergio Bruni ed è una vera e propria novità nel panorama provinciale. Gianfranco Gallo ha sentito la necessità di sostenere il progetto non solo con un evento a lui dedicato, ma ha anche messo a disposizione la sua credibilità chiedendo a tanti amici del mondo dello spettacolo di sostenere i nostri sforzi per trasformare un luogo abbandonato in uno spazio d’arte. E molti sono gli artisti che hanno aderito al nostro appello, tra qualche giorno presenterò la programmazione di incontri, con la speranza che il pubblico di tutta la provincia possa intervenire e rendere vivo il centro di cultura. Gianfranco Gallo racconterà, attraverso la sua esperienza ormai quarantennale, il teatro e il cinema con la sua sensibilità e lo farà facendosi accompagnare da un valente musicista come Antonio Maiello. Il titolo scelto per questa serata è ANTIDIVO, perché Gianfranco è da sempre un artista lontano dalle convenzioni e dalla mondanità del mondo dello spettacolo, scegliendo per sè il ruolo più difficile per un artista, quello di raccontare la società senza compromessi, solo attraverso la sua dimensione di artista rigoroso e austero. Sarà un momento bellissimo e spero che il pubblico accorra in massa, perché sarà davvero un’emozione speciale con la possibilità di assistere intimamente allo spettacolo, senza distanze, senza nessuna barriera fatta di impianti e altro. Ringrazio di cuore Gianfranco per l’amicizia che mha dimostrato, non solo a me, ma all’intera città di Angri che spesso è presente nei suoi lavori di attore e regista. Un grazie particolare al mio fraterno amico Antonio Chiavazzo per la sua generosità infinita… Un grazie a tutti quelli che non ci faranno mancare il loro sostegno!

Gianluigi Esposito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: