Il Legnago Film Festival 2022 si apre con Mauro Ottolini, la Sousaphonix Orchestra e Buster Keaton

La prima edizione del Legnago Film Festival (4 al 7 ottobre 2022) – diretto da Alessandro Anderloni – sarà inaugurata presso il Teatro Salieri martedì 4 ottobre dal compositore e jazzista Mauro Ottolini che con la sua Sousaphonix Orchestra eseguirà la colonna sonora del film muto Seven Chances (1925) del mitico Buster Keaton. Un vero e proprio concerto-spettacolo su uno dei film più incredibili e divertenti di Keaton, esplorando la musica ragtime e i suoi derivati storici in tutte le possibili sfumature, apportando un originale tocco inconfondibile grazie alla presenza di brani originali e agli arrangiamenti raffinati di Mauro Ottolini. 

Precederà il film, alle ore 18.00 al Museo Archeologico, il primo degli Aperitivi musicoletterari ospite il giornalista Domenico Agasso con un incontro dal titolo Armonia: colonna sonora e gioia della vita, che ripercorrerà le parole di Papa Francesco dal libro Dio e il mondo che verrà (Piemme, 2021).

Il Festival di Legnago sarà un appuntamento dedicato alla musica e al suono per il cinema e nel cinema, ma sarà anche la quarta rassegna cinematografica ad aderire al Verona Green Movie Land, il più vasto progetto dedicato a cinema e sostenibilità che vede in questo 2022 la sua prima edizione. Proiezioni, musica, incontri e presentazioni letterarie in un programma che coinvolgerà anche le scuole e le nuove generazioni. 

Il Festival dedica un’ampia programmazione ai più giovani con tre sezioni di proiezione per le scuole nelle mattine del 5, 6 e 7 a partire dalle 10.00. Il 5 una selezione internazionale di film d’animazione per LFF KIDS, il 6 un programma di animazioni e cortometraggi per LFF TEENS e il 7, con LFF YOUNGS, la proiezione del film Rookies di T. Demaizière e A. Teurlai sulla storia di un prestigioso liceo parigino che intraprende un’entusiasmante scommessa: in una classe sperimentale, si accettano le iscrizioni di ragazzi provenienti dalla strada e da situazioni di disagio, che grazie alla danza e all’hip hop ottengono risultati eccellenti anche a livello scolastico.

Il Legnago Film Festival è organizzato dall’Associazione My Planet 2050 con il sostegno del Comune di Legnago e fa parte del progetto Verona Green Movie Land finanziato dalla Camera di Commercio di Verona. La programmazione è a cura del team del Film Festival della Lessinia con la collaborazione del Teatro Salieri. Il coinvolgimento delle scuole si deve all’interesse e alla partecipazione della Fondazione Fioroni e degli assessorati all’Istruzione e alla Cultura del Comune di Legnago.

Mauro Ottolini

Considerato uno dei più importanti musicisti italiani, compositore, arrangiatore, polistrumentista e specialista degli ottoni, Mauro Ottolini si diploma in Trombone e Tromba nel ‘93 con il massimo dei voti al Conservatorio di Verona e, qualche anno dopo, una laurea in Jazz al Conservatorio di Trento. Suona per 12 anni nell’Orchestra dell’Arena di Verona ma decide di licenziarsi per seguire la musica che più lo appassiona: il Jazz. Oltre al trombone come strumento principale, approfondisce il linguaggio di tutti gli ottoni, come il sousaphone, la tromba, il flicorno, la tromba bassa e l’eufonio. Nel 2012 si aggiudica il premio della critica nazionale “Top Jazz” come “miglior musicista jazz italiano”. Viene premiato come compositore e arrangiatore, vincendo più volte riconoscimenti dalla critica. Partecipa a vari progetti con il grande trombettista jazz Enrico Rava, e vanta collaborazioni con Kenny Wheeler, Dave Douglas, Paolo Fresu, Trilok Gurtu, Stefano Bollani, Jan Garbarek, Franco D’Andrea, Carla Blay, Fabrizio Bosso, Frank Lacy, Steve Swallow, Tony Scott, Han Bennink, Maria Schneider, Gary Valente, Sean Bergin, e con alcuni grandi nomi della black music mondiale come Grace Jones, Amy Stewart, Joe Bowie. Suona, arrangia e compone per i grandi nomi della musica italiana come Vinicio Capossela, Lucio Dalla, Patty Pravo, Rossana Casale, Alberto Fortis, Gino Paoli, Giuliano Sangiorgi, Negramaro, Subsonica, Daniele Silvestri, Raphael Gualazzi, Gaetano Curreri, Morgan, Renzo Rubino, Malika Ajane, Simona Molinari, Karima, Petra Magoni, Roy Paci, Brunori SAS e molti altri. Ha insegnato alla New York University e tenuto corsi in importanti accademie e istituzioni, tra questi il Conservatorio Superiore di jazz di Parigi, una delle più importanti scuole europee. Un incontro molto particolare e ricco di stimoli è stato quello col trombonista Steve Turre. Grazie a lui Mauro impara a suonare le conchiglie marine, che, con talento e follia, lo portano a realizzare un progetto alquanto ambizioso: così nasce l’album “Sea Shell” un disco e un cartone animato che sono un atto di rispetto nei confronti dell’universo marino. Questo progetto, prodotto dall’etichetta Azzurra Music, ha avuto il sostegno di Greenpeace, Legambiente, Umbria Jazz ed altri Enti. Ha tenuto concerti in Cina, Brasile, Thailandia, Polonia, Germania, Austria, Svizzera, Francia, Norvegia, Spagna, Portogallo ed è regolarmente presente nei cartelloni dei più prestigiosi festival italiani. Ha partecipato alla registrazione di oltre 300 dischi, dei quali 30 a suo nome. E’ stato recentemente nominato Ambasciatore alla Cultura in Veneto per UNESCO per il suo contributo artistico e innovativo dato alla musica. Nel 2019, a seguito del suo lavoro di ricerca sulle conchiglie – l’album “Sea Shell” – il Museo Malacologico di Cupra Marittima gli ha dedicato la scoperta di un nuovo tipo di conchiglia, nominandola “Turritella Ottolinii”.

Buster Keaton Film Project

I Sousaphonix eseguono LIVE un concerto/colonna sonora a Seven Chance inedito film di Keaton, esplorando la musica ragtime e i suoi derivati storici in tutte le possibili sfumature di questo genere musicale, apportando un originale tocco inconfondibile grazie alla presenza di brani originali e agli arrangiamenti raffinati di Mauro Ottolini che fa brillare l’ensamble attraverso direction e spunti creativi coinvolgenti. I brani fluiscono con grazia attraverso le scene del film al quale si adattano perfettamente anche grazie alla cura dei testi cantati che sottolineano i temi presenti nella storia. Il risultato è al contempo un efficace intrattenimento sonoro e visivo ed una profonda ricerca sulle radici del ragtime e del jazz grazie alla presenza di brani rari che  Mauro Ottolini ha ritrovato e selezionato da archivi storici quali Colorado Libraries Archives e Robert Darch Archive.

Questo progetto,che ha riscosso successi in tutta italia,si è concretizzato in un cd  che contiene anche il film originale,con la colonna sonora dei Sousaphonix,intitolato Buster Kluster.

Line up

Mauro Ottolini, trombone,conduction,arrangiamenti 

Vanessa Tagliabue, Yorke-voce

Vincenzo Vasi, voce,Theremin,giocattoli,effetti sonori ed effetti stupefacenti

Maria Vicentini, viola

Stefano Menato, sax,flauto,clarinetto

Guido Bombardieri, clarinetto,sax alto

Paolo Malacarne, cornetta

Enrico Terragnoli, chitarra,banjo,podofono

Roberto De Nittis, pianoforte

Giulio Corini, basso

Zeno De Rossi, batteria

Per informazioni e biglietti il riferimento è il Teatro Salieri di Legnago sul sito www.teatrosalieri.it e ai recapiti 0442 25477 e biglietteria@teatrosalieri.it. Il programma e gli aggiornamenti sulla pagina Facebook Legnago Film Festival e sulla pagina di Verona Green Movie Land. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: