Intervista a JoelB: “Se sto cantando tutto va bene”

Dal 24 giugno è disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme di streaming “Cardi” (Grey Light), il nuovo singolo di JoelB. Lo abbiamo intervistato, ecco cosa ci ha raccontato.

Iniziamo conoscendoti meglio, come e quando è iniziata la tua passione per la musica?

Ho sempre avuto una grande connessione col mondo della musica fin da quando ero molto piccolo ma la “svolta” arriva quando ho 10 anni e scopro Youtube nel suo periodo d’oro dove i creator erano quasi unicamente americani ed è allora che entro nella realtà delle covers. Ne sono rimasto cosi affascinato che decisi di aprire nel 2016 un canale di cover “JoelB” che al giorno d’oggi conta circa 10mila iscritti. Ascoltando molta musica ho sentito la necessita di realizzarne della mia, e oggi siamo qua, con il mio nuovo singolo “CARDI”.

Parlaci del tuo nuovo singolo. Com’è nato il testo? Qual è la sua storia?

Cardi parla di una storia romantica che ho vissuto qualche anno fa. Nella canzone la relazione è molto frenetica, sta prendendo velocità e di conseguenza si sta per schiantare. La storia dietro questo pezzo è divertente, dovete sapere che la ragazza con cui mi frequentavo ai tempi mi sfidò a scrivere una canzone per lei e io riuscii nell’intento ma purtroppo qualche tempo dopo ci lasciammo, non ha portato molta fortuna sicuramente, ma risentendola oggi mi fa sorridere.

Cosa puoi dirci riguardo il videoclip del singolo?

Il video è stata davvero la ciliegina sulla torta! Il videoclip è stato scritto da me e dalla regista e filmmaker Dalilù. Abbiamo deciso di ambientare tutto nella mia testa e di conseguenza tutto ciò che accade durante il corso della storia è tutto parte di un vero e proprio film mentale. Nel video io sto cercando l’amore e faccio la conoscenza di CARDI, una celebrità che per qualche assurda ragione ha deciso di concedermi un appuntamento. Il sottoscritto durante tutto il video cerca di conquistarla ma ben presto mi rendo conto che lei è interessata solo al suo successo e io sono soltanto una sagoma durante questo appuntamento. In 3 minuti raccontiamo la storia di come anche una rottura o il fallimento di una storia, non sempre è lo scenario peggiore. 


Quali emozioni provi quando canti?

Quanto canto io mi sento a casa, anche se sono per strada. Spesso ho sofferto di attacchi di ansia e cantare mi tranquillizza, una volta ho letto che se una persona si trova in una situazione dove prova paura deve mangiare qualcosa perché il nostro cervello è convinto che “non staremmo mangiando se fossimo in pericolo” ecco, io questo ce l’ho con il canto: se sto cantando, tutto va bene.

I tuoi progetti futuri? Qualche anticipazione?

Ho sempre avuto sogni grandi, sicuramente più grandi della mia cameretta, vorrei soltanto riuscire a realizzare uno di questi sogni; poter raccontare a tutti cosa ho da dire.

Non dovreste aspettarvi un album, dovreste aspettarvi il caos. Ho mille idee per nuovi progetti, video e musica. Voglio far ballare tutta l’Italia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: