Karma Clima, il progetto dei MARLENE KUNTZ che unisce arte e sostenibilità, diventa poesia nel nuovo album “Karma Clima”, che contiene il ft. con ELISA. Saranno la prima band ad esibirsi nella DOMUS AUREA di Roma!

Karma Clima è il progetto itinerante dei MARLENE KUNTZ che ha portato la band da ottobre 2021 in tutta Italia, alla ricerca di quelle realtà che sono un modello in materia di eco sostenibilità e in nome del dovere etico di creare un senso di responsabilità verso il mondo che abitiamo.

Un percorso che continua ad evolversi, unendo natura, arte e sostenibilità ambientale e che è stato declinato in poesia nel nuovo album dei Marlene Kuntz, intitolato proprio “Karma Clima” (Al-Kemi Records / Ala Bianca; distrib. Warner Music Italy / FUGA), disponibile in digitale, CD e vinile (https://found.ee/mk-karmaclima-album).

9 tracce, prodotte dai Marlene Kuntz con Taketo Gohara, alle quali ha voluto prestare la sua voce anche ELISA, con un featuring nel brano “Laica preghiera”.

L’album si apre con “La fuga”, una decisa progressione rock contro i social network inquinati e inquinanti, e si chiude con la poetica ballata “L’aria era l’anima” che descrive una città ormai sommersa dall’acqua che la rende inabitabile, passando per canzoni rabbiosamente ironiche come “Vita su Marte”, attualmente in radio, che ci ricorda che non abbiamo a disposizione un altro mondo da distruggere, e “Acqua e fuoco” un beat di incessante intensità che ci fa notare che non c’è più molto tempo per arginare la deriva che l’umanità ha intrapreso.

Da un lato un disco che non ammette banalità, un concept album sul cambiamento climatico raccontato dalla fine penna di Cristiano Godano, dall’altro il risultato di un percorso positivo, che ha portato i Marlene Kuntz a contatto con tante realtà italiane che si stanno impegnando per la sostenibilità ambientale: Viso a Viso Cooperativa di Comunità di Ostana, Birrificio Agricolo Baladin Piozzo e Borgata Paraloup, che hanno ospitato le residenze artistiche della band, ma anche la Fondazione Horcynus Horca di Messina, che li ha premiati per i 30 anni di carriera, e il MUSE di Trento e la Mole Antonelliana di Torino (in occasione del Festival CinemAmbiente), luoghi di cultura che si sono prestati ad ospitare happening di sensibilizzazione sul cambiamento climatico. 

Non a caso, il progetto è stato notato anche dalla prestigiosa Fondazione Symbola, che promuove e aggrega le Qualità Italiane che migliorano il Paese, e inserito come case history di successo nel Rapporto Symbola “Io sono cultura”.

Il progetto Karma Clima ha ancora un lungo percorso davanti.

Il prossimo passo sarà l’evento speciale di venerdì 7 ottobre nella storica cornice della DOMUS AUREA di ROMA, dove i Marlene Kuntz saranno la prima band della storia ad esibirsi (ore 17.30, sold out).In questa occasione porteranno una performance che si compone delle immagini del regista Lorenzo Letizia unite all’improvvisazione musicale live dei Marlene Kuntz.

Il giorno prima, giovedì 6 ottobre, i Marlene Kuntz incontreranno i fan e firmeranno le copie dell’album “Karma Clima” alla Discoteca Laziale di Roma (ore 17.00).

Tracklist album “Karma Clima”:

  1. La fuga
  2. Tutto tace
  3. Lacrima
  4. Bastasse
  5. Laica preghiera feat ELISA
  6. Acqua e fuoco
  7. Scusami
  8. Vita su Marte
  9. L’aria era l’anima

Online il video di “Vita su Martehttps://youtu.be/gF_G2JcGKTQ.

La band, dopo aver calcato questa estate i palchi dei maggiori festival ecosostenibili italiani, da Risorgimarche a Happennino, è in tour nei club italiani. Durante il tour, i Marlene Kuntz utilizzano le borracce ufficiali dell’opera relazionale Uno Di Un Milione realizzata sul monte Pejo3000 nel Parco Nazionale dello Stelvio in Val di Sole per sensibilizzare comunità residente e Turismo sulla tutela del patrimonio idrico della Val di Sole.

I Marlene Kuntz sono Cristiano Godano, Riccardo Tesio, Luca “Lagash” Saporiti e Davide Arneodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: