Manifestanti in piazza Dante- Non è pandemia, è genocidio!!!

In piazza Dante, a Napoli, è il giorno dei “realisti”. Un gruppo di persone, molti – ma non tutti – senza mascherina o con la mascherina abbassata, si sono dati appuntamento in piazza.

Napoli ore 20 7 novembre 2020

Sulle ringhiere che delimitano lo spazio intorno alla statua di Dante, sono stati affissi dei cartelli: “Dottori e giornalisti abbiate dignità dite la verità”, “Non è pandemia, è genocidio”, “Morti conteggiati due volte meritate le rivolte”, “Autopsie vietate persone ammazzate”, “Vostra la sanità devastata, nostra la libertà umiliata”, sono alcune delle scritte.
    Qualcuno ha portato la mascherina di Carnevale per canzonare chi, invece, indossa quella chirurgica o di stoffa.Tra i cartelli dei manifestanti anche uno con la scritta “No 5G”

ERANO PRESENTI LE ASSOCIAZIONI NOID2020 e l’Associazione “Salviamo i bambini dalla dittatura sanitaria” e tanti personaggi come il blogger Federico D’Agostino, Edoardo Polacco (avvocato penalista), Ornella Marianni (scrittrice), Solange Hutter (preside scolastica), Roberto Nuzzo (maresciallo aeronautica militare in riserva) e Giovanni Moscarella (biologo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: