Napoli – “Donna Luisella” il ristorante frequentato dai vip

A Napoli “Donna Luisella” al Borgo Marinaro è uno dei ristoranti più frequentati dai vip. Il locale, infatti, è molto amato dalle celebrità: spesso e volentieri ci si imbatte in attori, cantanti e calciatori, ma anche i politici e i rappresentanti delle istituzioni non fanno mancare la loro presenza. Inaugurato il 19 ottobre 2021 rappresenta la quintessenza di tutto ciò che ci aspetta dalla cucina partenopea.

L’arredamento è sullo stile adatto alla location: spiccano l’azzurro del mare e il bianco della schiuma delle onde che si “miscelano” dando vita ad un insieme di grande armonia. Nelle ultime settimane, a gustare le specialità preparate dalla brigata guidata dalla mitica Luisa Fusco (coadiuvata dal marito Claudio), in arte “Donna Luisella”, sono stati il cantautore ed attore Sal Da Vinci, il rapper Geolier, il cantautore Gianni Fiorellino, l’attore Francesco Paolantoni, applaudito protagonista di tanti format tv Rai, tra cui “Stasera tutto è possibile” e “Tale e quale show”, il modello ed ex concorrente del “Grande Fratello Vip” Antonio Medugno, Riccardo Polizzy Carbonelli, il “cattivo” Roberto Ferri della longeva soap di Raitre “Un posto al sole”, il direttore di “Novella 2000” Roberto Alessi, il maestro dell’arte presenile Marco Ferrigno e l’attore Maurizio Mattioli. Come tutti i “comuni mortali”, anche i vip, ovviamente, sono attratti dai sapori che si portano in tavola, a partire dai primi piatti della tradizione: pasta e fagioli, pasta e patate con la provola, la mitica “Genovese” e il ragù. Il ventaglio di scelte – che è il tratto distintivo del locale – si basa ovviamente sul pesce fresco. Tutte le mattine lo staff di “Donna Luisella” si occupa di poter differenziare le numerose tipologie di pesce fresco: dagli antipasti crudi e cotti ai primi “classici” ed “evergreen” tra cui spaghetti con le vongole, linguine gamberi e zucchine, fino ad arrivare alle eccellenze più raffinate quali linguine all’astice, bistecca di tonno, calamari in più versioni, ma anche il baccalà fritto, l’impepata di cozze e vongole. A conclusione di un luculliano pranzo o di una cena, ammaliati dal panorama mozzafiato dell’isolotto di Megaride, all’ombra del Castel dell’Ovo, si può gustare un classico tiramisù alla caprese o una golosissima cheesecake accompagnati da un tradizionale caffè, da un limoncello di Sorrento o da un amaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: