Napoli- Letizia Gambi in 5D 22 settembre in concerto conservatorio S. Pietro a Majella

Cantante e attrice, nata a Napoli e attiva tra Milano e New York, Letizia inizia il suo percorso artistico studiando danza e musical a Londra, recitazione a Milano e nel 2004 si diploma in Canto Jazz alla Civica Scuola di Musica, alla corte di Franco Cerri ed Enrico Intra, svelando la sua grande passione per la musica afroamericana.

Letizia Gambi

Nel 2009 incontra Lenny White, vincitore di sei Grammy Awards, pupillo di Miles Davis, fondatore dei Return To Forever con Chick Corea e Stanley Clarke e “scopritore” tra gli altri di Rachelle Ferrell, Marcus Miller e Chaka Khan.

Lenny gli ha insegnato tutto: gli ha aperto la mente, cambiando completamente il suo punto di vista. Lo considera un secondo padre, il suo migliore amico, il suo maestro spirituale e musicale. White affascinato dal suo talento decide di investire sulle sue idee musicali e Letizia vola a New York, dando inizio a un sodalizio artistico importante. Il pluripremiato produttore prende per mano la giovane artista italiana e in diciotto mesi di duro lavoro produce e arrangia ‘Introducing Letizia Gambi’ (Jando Music, 2012), affiancandole con generosità un cast stellare di pesi massimi del jazz che rispondono al nome di Gato Barbieri, Ron Carter, Chick Corea, Wallace Roney, Patrice Rushen e Gil Goldstein, tra gli altri.
 
“Lenny White è il mio maestro, è come un secondo padre, ha creduto in me e mi ha cambiato la vita. Ho avuto l’onore di collaborare con dei mostri sacri del Jazz che hanno sposato con entusiasmo e curiosità la mia musica; devo dire che la realtà, una volta tanto, ha superato i sogni perchè non avrei mai osato sognare così in grande!  E’ una strada difficile, piena di ostacoli immensi e richiede dedizione e sacrifici. Ho imparato tanto e oggi sono una musicista ed una persona migliore ma non smetterò mai di studiare”, dichiara Letizia.

Ad accompagnare Letizia ci saranno Elisabetta Serio al piano, jazzista raffinata, già pianista di Pino Daniele con un passato di collaborazioni che vanno dagli esponenti della “neapolitan power” ( Tullio De PIscopo, Enzo Gragnaniello, James Senese, Rino Zurzolo) a Sarah Jane Morris, Noa, Mario Biondi, Raiz, Fiorella Mannoia.
Al violoncello Giovanna Famulari, musicista eclettica, pianista e arrangiatrice che spazia dal pop al jazz al teatro d’autore. Tosca, Nicola Piovani, Gege’ Telesforo , Ron, Sergio Cammariere , James Taylor. Alla batteria una giovane promessa napoletana, Elisabetta Saviano vincitrice di una borsa di studio alla Siena Jazz University, che ha già all’attivo molta attivitá live con musicisti italiani e internazionali come Stefano di Battista, Giovanni Amato, Ben Wendel, Kendrick Scott, Henry Cole, Lage Lund, Miguel Zenon, e Gerald Clayton. Completa il quintetto Isa Di Donato al basso elettrico.

Il linguaggio jazz è la base del dialogo musicale tra le 4 musiciste, un viaggio di passione e poesia che affonda nelle radici partenopee e mediterranee. Il repertorio comprende brani originali di Letizia (ma anche della Serio) arrangiati per questa particolare formazione e si muove in direzioni diverse, tagliando i generi trasversalmente. Non mancano omaggi ad alcuni dei grandi artisti con cui le musiciste hanno collaborato nella loro carriera e rivisitazioni di successi internazionali in chiave 4D! Conosciuta per i suoi adattamenti in inglese di brani nati in lingua napoletana, in questo concerto Letizia proporrà tra gli altri, un omaggio inedito al grande cantautore Enzo Gragnaniello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: