Nerano – Ristorante Maria Grazia dove furono inventati spaghetti alla Nerano

La vera Storia

Nerano è una frazione di Massa Lubrense e pur trovandosi tra la Costiera Amalfitana e la Penisola sorrentina appartiene  amministrativamente a quest’ultima.  Il borgo è stato costruito attorno ad una rupe rocciosa anche se poi nel tempo le sue case sono state costruite verso il mare a cui il piccolo paese tende.

La sua posizione permette di godere di splendidi panorami sul mare con vista verso il piccolo arcipelago “li Galli”.  Molto romantici sono i tramonti visti dai tanti affacci sul mare.

A rendere famoso questo borgo è sicuramente il suo piatto tipico ovvero gli spaghetti alla Nerano dove gli spaghetti vengono associati alle zucchine e al provolone del monaco, un formaggio tipico della vicina Agerola. Dall’unione di questi tre elementi nasce un piatto dal gusto unico.

CHI HA INVENTATO GLI SPAGHETTI ALLA NERANO?

La storia del ristorante Maria Grazia affonda le proprie radici addirittura nel Medioevo, all’epoca delle Repubbliche Marinare, quando gli amalfitani combattevano contro gli arabi per il monopolio sul commercio nel Mediterraneo.

All’epoca la spiaggia di Marina del Cantone costituiva un approdo per i naviganti ed una preda per i pirati, attratti dalla ricchezza e dalla fertilità della zona. Era un piccolo borgo abitato prevalentemente da pescatori, che si concedevano spuntini sotto la Cappella che dà sulla spiaggia, proprio dove oggi si trova il ristorante. La versione “moderna” di Maria Grazia prende vita nel 1901, prendendo per l’appunto il nome dalla fondatrice, madre della celebre donna Rosa e nonna di Lello e Andrea, tuttora infaticabili e onnipresenti in cucina.

Donna Maria Grazia nei primi anni del secolo scorso iniziò a costruire l’attuale identità del ristorante, tra cene tra pescatori e l’arrivo di personaggi ricchi e famosi, che già all’epoca apprezzavano una cucina tra ricercatezza e tradizione. Il periodo della “dolce vita”, in cui fu Donna Rosa a vestire i panni di regina del ristorante, ha imposto sulla scena nazionale la notorietà di Maria Grazia, che dal 1952 divenne nota anche grazie all’invenzione di un piatto nato quasi per gioco dall’amicizia tra la padrona di casa donna Rosa e il Principe Pupetto di Sirignano: gli spaghetti con le zucchine o anche detti spaghetti alla Nerano. Una ricetta tramandata da anni di madre in figlio e ovviamente scrupolosamente segreta. Gustare gli spaghetti e zucchine che hanno reso così celebre il ristorante Maria Grazia è di per se un momento indimenticabile!

Da allora i figli di Donna Rosa continuano a dedicarsi con passione e dedizione alla cucina, continuando a proporre ai loro ospiti i piatti che hanno fatto la storia del ristorante, accompagnati dai vini della casa e seguiti da un boccale gelato di vino bianco con pesche affettate e per finire frutta fresca locale e dolci per palati sopraffini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: