“Oltre la linea d’inverno”, il Festival itinerante dedicato alla danza contemporanea

Creare ponti, connessioni culturali ed emotive, con una danza di prossimità. Al via dal 5 novembre al 19 dicembre “Oltre la linea d’Inverno”, il Festival dedicato alla danza contemporanea, nei piccoli teatri di prossimità.
Con un calendario di appuntamenti concentrato nei fine settimana, che si dispiega in differenti teatri della Campania, la manifestazione si propone di coinvolgere sensorialmente ed emotivamente il pubblico attraverso un caleidoscopio di forme, colori e immagini.

Si inaugura il 5 novembre al teatro ZTN di Napoli

Ad aprire la manifestazione, il 5 novembre, al Teatro ZTN di Napoli, saranno Akerusia danza e Itinerarte con Quasi cielo, Funamboli e Assoli da Terra di Nessuno.

Tante le compagnie coinvolte, provenienti da tutta Italia

Il Festival, la cui direzione artistica è affidata a Sabrina D’Aguanno e Rosario Liguoro, oltre a dare spazio a tante realtà regionali impegnate nella ricerca dei linguaggi corporei, prevede il coinvolgimento di importanti compagnie ospiti, provenienti da diverse zone del territorio nazionale: da Excursus/Pindoc di Roma, la compagnia diretta da Ricky Bonavita, a Dancehaus company di Milano co-diretta da Susanna Beltrani, Matteo Bittante e Annamaria Onetti.

E ancora, Cuenca/Lauro e Sosta Palmizi di Arezzo, il collettivo contemporaneo Ofbalance di Alessandria diretto da Massimo Perugini, e La Terra Galleggiante di Pinerolo (TO).

«Con Oltre la linea d’inverno abbiamo scelto di coinvolgere i piccoli teatri – raccontano Sabrina D’Aguanno e Rosario Liguoro – per cercare di dare voce e supporto a spazi meno tradizionali e particolarmente penalizzati dal momento storico. Teatri con massimo 100 posti, caratterizzati da un intenso e fattivo rapporto con il territorio, con vocazione all’inclusione sociale e alla ricerca di forme sperimentali di spettacolo dal vivo. Questi luoghi ospiteranno un festival itinerante fortemente improntato sulla rappresentazione di forme e linguaggi della danza espressi in dimensioni intime e accattivanti

Oltre la linea d’inverno: assoli, duetti, studi e laboratori di danza

Ogni sera, saranno rappresentati assoli di danza, duetti o stralci di spettacoli spettacoli di maggiori dimensioni, adattati a spazi piccoli, con incursioni di altri linguaggi d’arte: dalla musica al teatro, dalle arti mimiche al teatro di figura e di immagine.

Durante il festival verranno proposti alcuni laboratori di movimento per coinvolgere non solo gli addetti ai lavori ma anche i giovani del territorio o tutti coloro che ne possano essere incuriositi. L’arte si fa strumento di unione e condivisione. 

Oltre la linea: un po’ di storia

Oltre la linea nasce nel 2010 per volontà dell’associazione Itinerarte, presieduta da Rosario Liguoro, con l’intento di mettere più realtà associative a confronto, operanti nell’ambito della danza contemporanea.
Il suo scopo è di sviluppare nuovi linguaggi espressivi della danza che privilegino la sperimentazione e le tecniche legate all’improvvisazioni.

Una delle caratteristiche fondanti di Oltre la linea è l’abbinamento di workshop con i veri e propri spettacoli, e della danza con altre forme di comunicazione.

Il Festival Oltre la linea d’inverno è realizzato con il contributo del MIBACT e il patrocinio della Regione Campania.

Costo del biglietto: 10 euro

Info e prenotazioni: Rosario Liguoro – itinerarte@virgilio.it – cell. 366 871 1689

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: