Prof. Silvestri: Compressa anticovid già pronta..

Coronavirus, il virologo Guido Silvestri: “compressa di Anticorpi monoclonali promettenti in attesa del vaccino”

Prof. Guido Silvestri

Il direttore del dipartimento di Patologia presso la Emory University di Atlanta, in audizione in Commissione Affari sociali: “Per questo dobbiamo farci trovare pronti. Se verso fine novembre-dicembre arriverà l’evidenza clinica dobbiamo essere pronti per avere un numero di dosi sufficienti per trattare un alto numero di persone”

Come ormai abbiamo imparato la strada per lo sviluppo del vaccino contro Sars Cov 2 e prevenire Covid 19 è lunga anche se quello potenzialmente più avanti, il composto di Oxford in fase II-III, potrebbe essere pronto nel giro di pochi mesi. Intanto però le vie della ricerca hanno intrapreso anche altre strade: “Ci sono oltre 70 anticorpi monoclonali in sviluppo, i dati sono molto promettenti in vitro e sugli animali. I dati clinici – spiega Guido Silvestri, direttore del dipartimento di Patologia presso la Emory University di Atlanta, in audizione in Commissione Affari sociali sulla sperimentazione in atto per il trattamento dei pazienti affetti da Covid-19 con il plasma e sulle altre sperimentazioni in corso – dovrebbero essere disponibili entro fine anno, prima dei vaccini. Per questo dobbiamo farci trovare pronti. Se verso fine novembre-dicembre arriverà l’evidenza clinica su questi anticorpi, ovvero che proteggono contro l’infezione, dobbiamo essere pronti per avere un numero di dosi sufficienti per trattare un alto numero di persone. L’emivita di questi anticorpi è di 3-4 settimane, il che significa che potrebbero essere usati in una infusione per gli infetti, ed in una infusione ogni 3 settimane per i soggetti a rischio (medici, infermieri e anziani)”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: