Successo ieri per Made in Sud

“MADE IN SUD”

Il pubblico premia il programma comico di Rai 2 che raggiunge il 7% di share 

Successo e risate per la puntata di “Made in Sud” trasmessa in diretta dall’Auditorium Rai di Napoli lunedì 30 maggio condotta come sempre dalla coppia Clementino e Lorella Boccia insieme a Maurizio Casagrande. La puntata numero sette ha conquistato il 7% di share e ha divertito 1.067.444 spettatori confermando un affetto da parte del pubblico verso il programma e i suoi artisti. 

Super ospiti sono stati al programma i due artisti Andrea Sannino e Franco Ricciardi, che hanno presentato al pubblico il loro nuovo brano “Te voglio troppo bene” uscito lo scorso 27 maggio in radio e su tutti i idigital store . Ospite in studio anche il colonnello Morico, meteorologo della Rai e, in collegamento  il campione Adriano Panatta che ha interagito in diversi momenti con i conduttori e con i comici. 

A far divertire il pubblico sono stati i tantissimi comici del programma come: Paolo Caiazzo, Uccio De Santis, Simone Schettino, Nello Iorio, Ciro Giustiniani, Mariano Bruno, i Gemelli di Guidonia, gli Arteteca, Pasquale Palma con Gennaro Scarpato, Ciro Ceruti con Serena Caputo e Antonio D’Ausilio, Mino Abbacuccio, le Sex and Sud , Tommy Terrafino, Alessandro Bolide, i Radio , Peppe Laurato con Rosaria Miele , il professore Enzo Fischetti e tanti altri. 

La sigla e le musiche del programma sono firmate dal dj e compositore Frank Carpentieri.

Made in Sud è un programma prodotto da Rai 2 in collaborazione con Tunnel produzioni ideato da Nando Mormone e Paolo Mariconda. Autori del programma: Nando Mormone, Paolo Mariconda, Marco Terenzi , Ciro Ceruti, Gianluca Belardi , Mino Abbacuccio e Sergio Colabona. Collaboratori ai testi: Angelo Venezia, Rosario Toscano, Francesco Burzo, Guglielmo Iezzi e Gennaro Scarpato. Produttore esecutivo Rai: Paola Maggioli. Direttore della fotografia: Sandro Carotenuto. Produttore esecutivo Tunnel: Fabio Tassan Pagnochet. La regia è di Sergio Colabona, le coreografie di Fabrizio Mainini e la scenografia di Cappellini e Licheri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: