Grande successo per l’8ª edizione del MONFERRATO ON STAGE, la rassegna itinerante che si è tenuta tra il 3 giugno e il 10 settembre con 15 appuntamenti, 14 Comuni coinvolti e 10.000 spettatori.

Grande successo per l’8ª edizione del MONFERRATO ON STAGE, la rassegna itinerante tenutasi tra il 3 giugno e il 10 settembre con 15 eventi che hanno animato 14 Comuni del Monferrato, unendo enogastronomia e musica per valorizzare e far conoscere sempre più il territorio situato tra le provincie di Torino, Asti e Alessandria.

Symphony of ROCK”, l’innovativo e coinvolgente spettacolo in cui la musica sinfonica si unisce al rock, ha concluso domenica 10 settembre a Moncalvo (Asti) la rassegna estiva Monferrato On Stage con 900 spettatori che hanno applaudito l’ORCHESTRA SINFONICA DI ASTI, con i suoi 40 musicisti diretti dal M° Silvano Pasini, insieme al chitarrista ANDREA BRAIDO: un appuntamento organizzato in collaborazione con Visit Piemonte e la Fondazione Piemonte dal Vivo presso il centro internazionale per la danza Orsolina28 Art Foundation.

Ed è stato un grande successo quello dell’8ª edizione del Monferrato On Stage, dove con Oro Monferrato per la prima volta Regione Piemonte, Fondazione MOS, Visit Piemonte, Fondazione Piemonte dal Vivo e Ente Turismo Langhe Monferrato e Roero si sono uniti in un’operazione di promozione e valorizzazione coniugando enogastronomia e musica, parallelamente al progetto SNODI. Colline Co-Creative di Langhe, Monferrato e Roero.

Ed è stato un grande successo quello dell’8ª edizione del Monferrato On Stage, dove con Oro Monferrato per la prima volta Regione Piemonte, Fondazione MOS, Visit Piemonte, Fondazione Piemonte dal Vivo e Ente Turismo Langhe Monferrato e Roero si sono uniti in un’operazione di promozione e valorizzazione coniugando enogastronomia e musica, parallelamente al progetto SNODI. Colline Co-Creative di Langhe, Monferrato e Roero.

Oltre 10.000 gli spettatori complessivi, tra cui molti turisti, che per l’occasione hanno scoperto le bellezze artistiche e paesaggistiche del Monferrato anche attraverso le ricchezze enogastronomiche e i prodotti tipici. Centinaia le persone coinvolte dall’organizzazione tra Pro loco, sponsor privati, il Consorzio Turistico sistema Monferrato, associazioni locali, volontari, l’Ecomuseo BMA, il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato.

Ricchissimo il calendario estivo che il Monferrato On Stage 2023 ha portato sul territorio, a partire dal 3 e 4 giugno a PORTOCOMARO (Asti) con due serate nell’ambito della kermesse Trombone FestivalLepape is back ideata da VINCENT LEPAPE, primo trombone del Teatro Regio di Torino che si è esibito insieme a ZOLTAN KISS e un gruppo di altri trombonisti stranieri.

Tanti gli artisti che in questi mesi hanno calcato il palco del Monferrato On Stage, tra cui grandi nomi del panorama italiano, a partire dalla cantautrice, designer e pittrice AMALIA GRÈ che è stata ospite dell’evento tenutosi il 17 giugno a Casalborgone (Torino)nell’ambito del progetto Oro Monferrato. L’8 luglio IRENE GRANDI ha emozionato il pubblico del Monferrato On Stage in occasione della tappa del suo tour Io in blues a Baldichieri (Asti).Il sassofonista STEFANO DI BATTISTA e la cantante di musica leggera NICKY NICOLAI sono stati i protagonisti della serata che si è tenuta il 14 luglio nella raffinata ed elegante cornice del Cortile del Collegio di Cocconato (Asti), realizzata in collaborazione con Oro Monferrato. Il23 luglio a Cavagnolo (Torino), invece,è stata la volta di MORGAN con “Morgan piano recital”, uno speciale live piano e voce. Gli emozionanti live piano e voce di FRANCESCO BACCINI (il 19 agosto ad Aramengo, in provincia di Asti) e di DOLCENERA (il 2 settembre a Cortazzone, in provincia di Asti), entrambi realizzati nell’ambito del progetto Oro Monferrato, sono stati ulteriormente impreziositi dall’omaggio che il pittore e scrittore di origine italo-francese PABLO T ha voluto fare al Monferrato, proiettando in videomapping sulle facciate della chiesa romanica di San Giorgio ad Aramengo e della chiesa di San Secondo a Cortazzone alcune delle sue opere già ospitate nei più prestigiosi Musei e Gallerie d’arte moderna in Italia e all’Estero.

Dato il successo ottenuto lo scorso anno nella serata dedicata alla musica elettronica, quest’anno il programma della rassegna si è arricchito di tre speciali House Night, che hanno visto alla consolle del Monferrato On Stage DJ CREAM (il 2 luglio a Ferrere, in provincia di Asti – serata realizzata nell’ambito del progetto SNODI. Colline Co-Creative di Langhe, Monferrato e Roero), FEDERICO GRAZZINI (Il 22 luglio a Cantarana, in provincia di Asti) e GIANMARIA COCCOLUTO, in arte G.N.M.R (l’8 settembre a Moncalvo, in provincia di Asti). Il Dj resident ANDREA CALANDRA ha avuto il compito di aprire le tre House Night che hanno visto ballare e saltare tutto il pubblico del Monferrato On Stage.

Il 29 e il 30 luglio il Monferrato On Stage ha fatto tappa a Piea (Asti) in occasione dell’inaugurazione della prima edizione di KAPTURA – The woodland experience, il festival organizzato da Fondazione MOS e dalla Pro loco di Piea nell’ambito del progetto SNODI. Colline Co-Creative di Langhe, Monferrato e Roero. Due serate dal forte impatto rock ‘n’ roll in cui è stato riservato grande spazio ai giovani talenti monferrini, al fine di supportare le nuove generazioni nell’affermare le loro doti artistiche nel panorama musicale. Il 29 luglio, infatti, il palco del Monferrato On Stage ha ospitato alcune rock band locali, quali GASTAG, SILDËNA FEEL, BLUES MACHINE, HONEWYFLOWERS e DIONYSIAN che hanno introdotto il concerto di HILLSIDE POWER TRIO, la band guidata da GIUSEPPE SCARPATO, chitarrista che vanta collaborazioni con vari artisti, tra cui Edoardo Bennato. Il giorno seguente, invece, si sono esibiti KAWAKAMI, DALYA, DAVIDE TOSCHES, STEFANO ZONCA e THE BOOCHERS, band cantautorali localiche hanno aperto il concerto della rock band astigiana ENARMONIA BAND con ospite IVANO ZANOTTI, noto batterista di Ligabue e Loredana Bertè.

In occasione del festival Kaptura, caratterizzato da una particolare attenzione al tema dell’inclusione, la Pro Loco di Piea e Fondazione MOS hanno coinvolto un gruppo di ragazzi provenienti dall’Asia che hanno collaborato con i giovani del territorio nella preparazione e nello svolgimento dal punto di vista tecnico del festival.

Sempre nell’ambito del progetto SNODI. Colline Co-Creative di Langhe, Monferrato e Roero, il 6 agosto a Roatto (Asti) sul palco del Monferrato On Stage sono saliti i 40 FINGERS, un quartetto di chitarre acustiche composto da Matteo Brenci, Emanuele Grafitti, Andrea Vittori e Marco Steffè.

Per il quarto anno consecutivo, il direttore gastronomico del Monferrato On Stage è stato lo chef Federico Francesco Ferrero in collaborazione con Ecomuseo BMA e con il progetto Territorio e benessere. Ispirandosi alla proposta musicale di ogni evento, il vincitore della terza edizione MasterChef Italia ha creato un menù composto da piatti della tradizione monferrina, per l’occasione rivisitati in chiave gourmet, fondendo così tradizione e innovazione. Tutti i piatti proposti nel corso della rassegna sono stati realizzati insieme alle Pro loco e, per alcuni eventi, da Monferrato Rural Food, il team autonomo di cucina di Fondazione MOS, composto dai cuochi delle varie Pro loco coinvolte e diretto dallo chef Federico Francesco Ferrero e dalla food-maker Anna Blasco.

La proposta dei vini è stata curata dal Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato.

La rassegna Monferrato On Stage nasce nel 2016 con l’intento di creare un festival frutto della collaborazione delle diverse realtà attive del Monferrato. Questo progetto portato avanti negli anni, ha assunto una dimensione tale, da richiedere la nascita nel 2020 di Fondazione MOS, un’entità giuridica senza fini di lucro che persegue l’obiettivo di incentivare e diffondere un senso di forte appartenenza delle realtà presenti nel territorio del Monferrato attraverso la costituzione di un tessuto sociale fortemente identitario.

L’edizione 2023 del Monferrato On Stage è stata realizzata in collaborazione con i progetti Oro Monferrato e SNODI. Colline Co-Creative di Langhe, Monferrato e Roero.

Oro Monferrato, progetto di valorizzazione e promozione turistica del Nord Astigiano, è promosso dalla Regione Piemonte e realizzato in collaborazione con Visit Piemonte, Ente Turismo Langhe Monferrato Roero e Fondazione Piemonte dal Vivo. Nato per dare evidenza turistica a un’aerea di 49 comuni che va dal Moncalvese alla Valle Versa, collabora alla rassegna contribuendo a mettere in risalto l’autenticità rara, preziosa ed elegante di un territorio pieno di attrattive da vistare e scoprire gradualmente: dal tartufo estivo al tartufo bianco, ai paesaggi di dolci colline e aree boschive, dalle importanti tracce storiche e culturali del Paleontologico e del Romanico, ai prodotti di eccellenza enogastronomica di nicchia.

Il progetto SNODI. Colline Co-Creative di Langhe, Monferrato e Roero, finanziato dal Ministero della Cultura e dal programma PNRR Next Generation Eu con specifico riferimento alla valorizzazione e alla crescita culturale dei borghi. Il progetto nasce dai Comuni di Guarene e Neviglie in provincia di Cuneo e Piea in provincia di Asti, uniti in una progettazione inclusiva di crescita e sviluppo culturale dei territori piemontesi di Langhe, Monferrato e Roero.

L’edizione del 2023 del MONFERRATO ON STAGE è realizzata in partnership con Confagricoltura di Asti, Ecomuseo BMA, Banca di Asti, Vignaioli Piemontesi, Sfoglia Torino e Righi, Cocchi Vermouth, Bosso Distillatori dal 1888, Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato, Sistema Monferrato, Scatolificio Monterosa e Camera di Commercio di Torino e in collaborazione con Monferrato Excellence, Istituto d’Istruzione secondaria “G. Penna” di Asti, Torino-Piemonte World Food Capital, Attiva mente, BMU Booking and Management e Meta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *