Il 13 e il 14 luglio arriva per prima volta sull’ISOLA DI ALBARELLA (RO) LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi. SPORT, ARTE e MUSICA declinati in tre appuntamenti speciali.

Il 13 e il 14 luglio LA MILANESIANA, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, arriva per la prima volta, con tre appuntamenti speciali, sull’Isola di Albarella (Comune di Rosolina, RO) cuore verde del Parco Regionale Veneto del Delta del Po.

Il 13 luglio all’Arena Spettacoli – Centro Sportivo la serata dal titolo “ORO”, che prende il nome dal libro autobiografico della più grande nuotatrice italiana della storia, Federica Pellegrini, avrà il via alle ore 21.30 con i saluti istituzionali da Emma Marcegaglia, imprenditrice e Vicepresidente e CEO Marcegaglia Group. L’appuntamento, in collaborazione con ALBARELLA SRL, prosegue con un dialogo di FEDERICA PELLEGRINI con la scrittrice e sceneggiatrice ELENA STANCANELLI (vincitrice del Premio Campiello – Selezione Giuria dei Letterati). Alla fine dell’evento Federica Pellegrini firmerà ai presenti le copie del suo libro. Introduce Elisabetta Sgarbi.

Il 14 luglio sarà la volta dell’inaugurazione de LA ROSA DELLA MILANESIANA, scultura luminosa e sonora dell’artista Marco Lodola che rappresenta una rosa alta 2,70 metri che mette in luce il tema della Milanesiana 2023 “Ritorni”. Fin dalla prima edizione la rosa, disegnata da Franco Battiato, è il simbolo de LA MILANESIANA e fiorirà nell’Isola di Albarella donata dalla Fondazione Elisabetta Sgarbi. L’inaugurazione, in collaborazione con ALBARELLA SRL, Associazione Comunione Isola di Albarella e Ciacco Arte, si terrà in Piazzetta Mercato alle ore 19.00 alla presenza di ELISABETTA SGARBI e MARCO LODOLA. «Sboccia ancora La Rosa della Milanesiana di Franco Battiato, rielaborata da Franco Achilli e resa catodica, luminosa, scultorea, animata, da Marco Lodola. Dopo Milano Marittima, Ascoli, Bormio, La Rosa sboccia nella cornice dell’Isola di Albarella. E La Rosa dialogherà con la natura, la magia, la storia di un’Isola che fa parte della storia e del ‘lessico’ della mia famiglia» Elisabetta Sgarbi. La mostra è in collaborazione con Albarella Srl e Ciaccio Arte. I cataloghi delle 8 mostre ospitate quest’anno da La Milanesiana sono editi dalla Fondazione Elisabetta Sgarbi.

Il 14 luglio, alle ore 21.30, all’Arena Spettacoli Centro Sportivo un appuntamento dedicato alla grande musica chiude i due giorni de LA MILANESIANA ad Albarella. L’eventoANGELO BRANDUARDI, in collaborazione con ALBARELLA SRL, si apre con una lettura tratta dal libro “Confessioni di un malandrino. Autobiografia di un cantore del mondo” (ed. Baldini + Castoldi) e il dialogo tra i due autori: il cantautore, violista, polistrumentista e compositore ANGELO BRANDUARDI e lo scrittore e musicista FABIO ZUFFANTI. Dopodiché il Maestro Branduardi esprimerà il suo estro con alcuni brani del suo raffinato repertorio in duo con il virtuoso del pianoforte, arrangiatore e polistrumentista FABIO VALDEMARIN.  Introduce Elisabetta Sgarbi.

Federica Pellegrini        
È nata a Mirano (Venezia), il 5 agosto 1988. I suoi genitori, Cinzia e Roberto Pellegrini, l’hanno portata nella piscina di Spinea e immersa in acqua da piccolissima, quando non sapeva ancora camminare. L’atleta ama per questo definirsi una creatura d’acqua dolce. Federica ha gareggiato per il Circolo Canottieri Aniene, ed è tutt’ora detentrice del record del mondo nei 200m stile libero. E’ l’unica nuotatrice italiana ad aver infranto il record del mondo in più di una specialità. Prima donna italiana ad aver vinto una medaglia d’oro nel nuoto alle Olimpiadi di Pechino 2008 nei 200m stile libero e più giovane italiana di sempre a salire su un podio olimpico, a soli 16 anni, ai Giochi di Atene 2004, dove la Pellegrini ha vinto il suo primo argento olimpico. Durante i Mondiali di nuoto a Roma nel 2009, Federica Pellegrini è la prima donna al mondo a scendere sotto i 4 minuti nei 400 stile libero. Nella stessa competizione vince la finale nei 200 m sl, fermando il cronometro a 1’52”98 e battendo così il suo stesso record stabilito in batteria di qualificazione. In meno di un anno la Divina ha abbassato il record del mondo di 2 secondi. Il 12 ottobre 2009 Federica perde il suo mentore e storico allenatore, Alberto Castagnetti. Dopo quel doloroso avvenimento, Federica si affida alla guida di Philippe Lucas, trasferendosi per un periodo a Narbonne, in Francia. Con Lucas vince due ori ai Mondiali di Shanghai 2011, nei 400 m sl e nei 200 sl. Inoltre, agli Europei di Berlino 2014, Federica centra un doppio oro nei 200 sl e 4x200sl, unica atleta italiana per tre volte consecutive d’oro nella competizione continentale. Successivamente allenata dal suo preparatore Matteo Giunta, che ha sposato nell’agosto 2022, ha vinto una medaglia d’argento ai Mondiali di Kazan 2015: unica atleta italiana a salire sul podio mondiale per sei edizioni consecutive. Sempre nel 2015, ha vinto la medaglia d’oro agli Europei (vasca corta) in Israele. Nel 2016 ha vinto, sempre nei suoi amati 200 stile libero, l’oro agli Europei di Londra in vasca lunga e, infine, l’oro in vasca corta ai Mondiali di Windsor, unico alloro che ancora mancava al suo leggendario palmares, a 12 anni di distanza dal suo primo podio olimpico. Nel 2017 Federica è entrata definitivamente nella storia mondiale del nuoto vincendo a 29 anni i Mondiali di Budapest. E’ anche stata portabandiera della delegazione italiana nella cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici “Rio 2016”.

Il 24 luglio 2019 è leggenda: Federica conquista la medaglia d’oro nella sua ottava finale ai Mondiali (Gwangju, Corea del Sud). Ai recenti Europei di Budapest (maggio 2021) ha conquistato 5 medaglie, fra cui l’argento individuale nei 200 stile libero. 

Dopo Tokyo2020, la sua quinta finale olimpica, ha avuto un importante riconoscimento internazionale: l’elezione nella Commissione Atleti del CIO. Il suo libro più recente è Oro (2023).

Elena Stancanelli

Elena Stancanelli (Firenze, 1965) ha esordito nel 1998 con il romanzo Benzina (Premio Giuseppe Berto). Ha scritto Firenze da piccola (2006), A immaginare una vita ce ne vuole un’altra (2007), Mamma o non mamma (2009, con Carola Susani), Un uomo giusto (2011), La femmina nuda (2016, finalista al Premio Strega), Venne alla spiaggia un assassino (2019) e Il Tuffatore (Vincitore Premio Selezione Campiello 2022, Finalista Premio Viareggio 2022 e Finalista Premio Sila 2023). Collabora con “la Repubblica” e “La Stampa”. Con Emma Dante e Giorgio Vasta ha scritto la sceneggiatura del film Le sorelle Macaluso.

Marco Lodola

Nato a Dorno nel 1955, è tra i fondatori del gruppo “Nuovo Futurismo”, che esalta la modernità ispirandosi all’avanguardia storica. Lavora per settori eterogenei: dalle industrie alle istituzioni. Collabora tra gli altri con Coca Cola, Dash, Swatch. Realizza loghi per istituzioni come le Olimpiadi Invernali di Torino, il Giro d’Italia, Arci, la Juventus. Ha realizzato l’allestimento della facciata dell’Ariston durante il Festival di Sanremo, della Reggia di Caserta e tre edizioni della Biennale (2009/2011/2019). A dicembre 2020 ha realizzato per la Galleria degli Uffizi un’installazione di figure retroilluminate dal titolo

Natività. Presepe luminoso.

Nell’inverno 2021 ha illuminato 400 boutique Dior in tutto il mondo. Ha collocato tre sculture di luci ad Alessandria, dedicate a Napoleone, Borsalino e Umberto Eco (quest’ultima in occasione della Milanesiana 2019), una a Cervia per la Milanesiana 2020, una ad Ascoli per la Milanesiana 2021 e una ad Bormio per la Milanesiana 2022.

Angelo Branduardi

Angelo Branduardi è cantautore, violinista, polistrumentista e compositore. A lui si deve la creazione di un genere musicale che unisce il pop alla musica antica (in particolare, medievale e rinascimentale) e la world music. Il suo successo è partito dall’Italia, ma si è presto allargato a macchia d’olio in svariati Paesi europei grazie a hit come Alla fiera dell’est, La pulce d’acqua, Cogli la prima mela, Si può Fare e moltissime altre. La carriera di Branduardi si snoda attraverso ventidue album in studio, svariate colonne sonore, dischi dal vivo e concerti che fanno regolarmente registrare il tutto esaurito.
Nel 2022 ha pubblicato Confessioni di un malandrino, scritto con Fabio Zuffanti.

Fabio Zuffanti

(Genova, 1968) è scrittore e musicista. Attivo dal 1994, è stato coinvolto nella realizzazione di oltre quaranta album, come solista e con band, nei più svariati generi: prog, elettronica, pop, folk, jazz, classica, cantautorato, psichedelia, postrock, industrial, dark-gothic. È anche produttore artistico, conduttore in radio e tv e ogni anno organizza il festival Z-Fest. Dal 2012 porta avanti una parallela attività letteraria e giornalistica, pubblicando saggi, raccolte di poesie e racconti e collabora, tra gli altri, con «La Stampa» e «Rolling Stone Italia». Vanta inoltre una serie di collaborazioni musical-letterarie con scrittori quali Tommaso Labranca, Wu Ming, Antonio Moresco. Nel 2021 ha pubblicato La Voce del Padrone, e nel 2022 ha scritto con Angelo Branduardi Confessioni di un malandrino, autobiografia del cantante.

Elisabetta Sgarbi 

Dopo 25 anni come editor e Direttore editoriale della casa editrice Bompiani, ha fondato nel novembre 2015, assieme ad altri autori tra cui Umberto Eco, Mario Andreose ed Eugenio Lio, La nave di Teseo Editore, di cui è Direttore generale e Direttore editoriale. È Presidente di Baldini+Castoldi e Oblomov Edizioni e Direttore responsabile della rivista “linus”. Ha ideato, e da 24 anni ne è Direttore artistico, il Festival Internazionale La Milanesiana – Letteratura Musica Cinema Scienza Arte Filosofia Teatro Diritto Economia Sport Fumetto e “linus – Festival del Fumetto”, giunto alla seconda edizione. Dal 1999 dirige e produce i suoi lavori cinematografici, presentati nei più importanti Festival internazionali del cinema. Nel 2020 ha presentato alla Mostra del Cinema di Venezia un film sul gruppo musicale Extraliscio, dal titolo Extraliscio – Punk da balera. Il film ha ricevuto il Premio Siae al talento creativo e il Premio FICE – Federazione Italiana Cinema d’Essais. Il suo film più recente è Nino Migliori. Viaggio intorno alla mia stanza, realizzato nel 2022, che è stato premiato ai Nastri d’Argento, presentato al Festival del Cinema di Roma. Nel 2020 ha fondato la Betty Wrong Edizioni musicali che ha esordito producendo il doppio album degli Extraliscio È bello perdersi, che include il singolo presentato al 71^ Festival di Sanremo, Bianca Luce Nera. Nel 2022 ha pubblicato insieme a Margutta 86 il singolo È così di Luca Barbarossa e Extraliscio, seguito dall’album di Extraliscio Romantic Robot. È Presidente della Fondazione Elisabetta Sgarbi che promuove la lettura, la diffusione della cultura e della conoscenza dell’arte. È membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione Paulo Coelho, con sede a Ginevra. È membro, su nomina del Pontefice Francesco I, della Pontificia Accademia delle Arti e delle Scienze.

La 24esima edizione de La Milanesiana, ideata e diretta da Elisabetta Sgarbi, dopo l’anteprima ad aprile con Quentin Tarantino in libreria, attraversa dal 22 maggio al 27 luglio ben 23 città italiane in 7 diverse regioni, con oltre 60 incontri ed eventi e più di 200 ospiti italiani e internazionali provenienti da diverse discipline.

Un festival di respiro internazionale che promuove il dialogo tra le arti e tesse relazioni tra letteratura, musica, cinema, scienza, arte, filosofia, teatro, diritto, economia, sport, fumetto.

Il tema di questa 24esima edizione è RITORNI, ispirato dallo scrittore nigeriano, Ben Okri. Un tema-mondo per interpretare la cronaca attuale (chi lascia la propria terra sperando di non farci più ritorno, chi parte sognando di tornarci), che abbraccia anche altri nuclei tematici: il rapporto con la natura, quello con l’intelligenza artificiale e quello tra genitori e figli.

La Rosa dipinta da Franco Battiato, che fin dalla prima edizione è il simbolo de La Milanesiana, è stata rielaborata anche quest’anno da Franco Achilli che in onore del nuovo tema l’ha raffigurata avvolta in un uroboro verde, ideale unione tra il tema della Natura e quello del Ritorno.

I Premi de La Milanesiana 2023:

Premio Rosa d’oro della Milanesiana a Abdulrazak Gurnah

Premio SIAE / La Milanesiana a Zerocalcare

Premio Jean-Claude e Nicky Fasquelle / La Milanesiana a Joël Dicker

Premio Omaggio al Maestro / La Milanesiana a Quentin Tarantino e Fatih Akin

La Milanesiana è organizzata da Imarts International Music and Arts e Fondazione Elisabetta Sgarbi, con ilPatrocinio del Comune di Milano e con il contributo di Regione Lombardia.

Radio 24 per il primo anno è media partner del festival.

Main Sponsor de La Milanesiana: A2A, Ealixir, Fondazione Cariplo, Comune di Bormio, Rotary Club Bormio Contea, Comune di Livigno, Comune di Ascoli Piceno, Regione Marche, Intesa Sanpaolo, Volvo, ENEL, FNM, Milano Serravalle – Milano Tangenziali, Grafica Veneta.

Partner de La Milanesiana: Regione Emilia-Romagna, APT Regione Emilia-Romagna, Almo Collegio Borromeo, Fondazione Banca Popolare di Milano, Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Anna Meyer, Dolce&Gabbana, Istituto di Alti Studi SSML Carlo Bo, La Venaria Reale, Residenze Reali Sabaude Piemonte, Fondazione AEM, MM Spa, Nazione Verde, LCA – Studio Legale, pba, Gerardo Sacco, Corriere della Sera, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, Damman Frères, Regas, Step, Albarella SRL, Galleria Vik Milano.

La Milanesiana ringrazia: Comune di Seregno, Comune di Alessandria, Comune di Sondrio, Comune di Bassano del Grappa, Comune di Bagnacavallo, Comune di Bertinoro, Comune di Longiano, Comune di San Mauro Pascoli, Comune di Cervia, Comune di Gatteo a Mare, Visit Romagna, Comune di Busseto, Comune di Merano, Provincia di Sondrio, Comune di Vicenza, Comune di Firenze, Anteo, Spazio Teatro No’hma, Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa, Teatro Franco Parenti, Teatro Menotti, Teatro Oscar, Camera di Commercio delle Marche, Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, Musei Civici di Ascoli Piceno, Fondazione Elisabetta Sgarbi, Fondazione Cavallini Sgarbi, Betty Wrong, Libreria di Quartiere, Fondazione Corriere della Sera, Francesca Filauri – Circolo Cultural-mente Insieme, Fainplast SRL, Piergaetano Marchetti, Broker Insurance Group, Audio Visual Advanced Art S.r.l, Netphilo Publishing, Toffoletto De Luca Tamajo Studio Legale, Studio Volpatti, Attilio Ventura, Salone Internazionale del Libro di Torino, Bookcity Milano, La Feltrinelli, Librerie Mondadori, A+G Design, Galleria Ceribelli, Kinéo, Ornella Bramani, Errestampa, Franciacorta, Banca Popolare di Sondrio, BIM, Pro Valtellina Onlus, SEV – Società Economica Valtellinese, Lions Clubs International, Assicurazioni Schena – Banca Generali Private, acinque, Alta Valtellina, Bormio Servizi, Parco Nazionale dello Stelvio, Bormio Marketing, Edison S.p.A., Levissima, Rotary Club Milano Precotto San Michele, Cenacolo Artom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *