Intervista alla cantautrice Claudia Gervasi

“Note che danzano” è un brano che racconta di un amore ideale, quello gentile, semplice e sincero che aiuta a riscoprire la facilità della vita, di superare ogni problema grazie all’energia di quell’amore.

Quella semplicità di amare, che si rispecchia come un insegnamento in ogni sfida della vita, ricordandoci che siamo esseri umani governati dalle emozioni e che, a volte, pensiamo troppo e ci fermiamo… quando in realtà la vita è energia e scoperta e non dovremmo fermarci mai!

La canzone è stata scritta dalla cantautrice e da Filippo Pianosi, arrangiata da Davide de Blasio con la direzione artistica di Gianni Testa e la direzione musicale del Maestro Enzo Campagnoli.

Parlaci del tuo nuovo singolo “Note che danzano”. Com’è nato il testo? Qual è la sua storia?

Si stava avvicinando l’estate, una stagione magica… anche se dovrebbe essere la primavera a portare nuova vita, nuovi inizi, per me l’estate è sempre stato “l’inizio dell’anno”, l’inizio delle emozioni, è stato facile sotto al sole di Roma pensare alla gioia, al calore… a quella sensazione di serenità e libertà che porta con sé un nuovo amore. Ho sentito una melodia e mi sono immaginata due innamorati davanti ad un tramonto sulla spiaggia.

“Note che danzano”, perché questo titolo?

Il titolo “Note che danzano” deriva dall’immagine che mi è apparsa nella mente quando ascoltavo la melodia della mia nuova canzone: due innamorati sulla spiaggia, che fossero però anche un po’ l’ impersonificazione del mio amore per la musica, due note, due anime innamorate, che ballano all’ imbrunite finché il cielo non si fa stellato.

Cosa puoi dirci riguardo il videoclip del singolo?

Il video è stato la dimostrazione pratica dell’immagine che la canzone creava nella mia mente.

Romanticismo, tensione positiva, gioia… quando ero sul set percepivo la magia che si sarebbe respirata nel video. Marko Carbone è un grande professionista, che ha coordinato tutto in maniera eccellente, facendomi sentire sicura, tranquilla e lasciandomi vivere l’emozione che volevo trasmettere con la mia canzone.

Quali emozioni provi quando canti?

Cantare mi fa sentire libera, felice, entro in un mondo tutto mio in cui posso esprimermi come voglio. Mi sento forte e sicura di me. Il canto per me è magia.

Un’interprete o cantautrice italiana con la quale ti piacerebbe duettare?

Probabilmente con Laura Pausini, sono cresciuta con la sua voce e le sue canzoni. Il sogno più grande sarebbe stato poter cantare con Pino Daniele.

I tuoi progetti futuri? Qualche anticipazione?

Al momento lavoro soprattutto in eventi privati. I progetti futuri sono quelli di scrivere nuove canzoni e migliorarmi sempre attraverso uno studio costante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *