Anema live: aperitivo con Guido Maria Grillo alla Piccola Galleria Resistente

La Piccola Galleria Resistente (PGR) apre il nuovo anno con Anema Live nuovo appuntamento musicale del format Aperitivo con l’artista previsto sabato 7 gennaio dalle ore 19,00.

Protagonista della serata è il cantautore Guido Maria Grillo, che sarà intervistato da Erica Prisco e presenterà il suo ultimo lavoro: Anema Lesa (2022 – Private Stanze).

L’EP è l’ideale seguito di Ànema (2021) di cui riprende le contaminazioni tra la canzone napoletana classica, il sound del bacino Mediterraneo  e le suggestioni della musica elettronica. E tuttavia ne amplia il respiro, passando da una dimensione introspettiva ed individuale ad un racconto corale di sofferenza, lotta e resistenza dinanzi alle ingiustizie del mondo. 

Il singolo Nennella evoca ricordi e visioni di una coscienza tormentata, della nostalgia per una Nennella perduta per le strade dell’esistenza. La perdita è il leitmotiv dell’album, che tuttavia rifiuta di abbandonare la speranza: l’anima è lesa, ma mai sconfitta.

I testi delle canzoni prendono forma in Napolitaliano, una lingua che è anch’essa contaminazione tra parole e linguaggi differenti, in bilico tra il passato aulico del dialetto classico partenopeo e un’urgenza di comunicazione tutta contemporanea. Ovvero tra le diverse anime di un cantautore in un viaggio infinito tra parole e musica, “perché chi tace quasi sempre mente. Se la bellezza non vale più niente, chi ci salverà per sempre?

Anema Live – Aperitivo con Guido Maria Grillo

Sabato 7 gennaio dalle ore 19,00

Piccola Galleria Resistente – Studio di Antonio Conte 

Vico Santa Maria a Lanzati 23, Napoli

I posti sono limitati, la prenotazione è obbligatoria al 349 055 03 76

Per informazioni: Facebook – https://fb.me/e/50PPaIZvl

cell. 349 055 03 76

Note biografiche

Guido Maria Grillo è musicista, cantautore, autore per il teatro e scrittore. Dal 2009 ad oggi, ha pubblicato tre album (Guido Maria Grillo, 2009; Non è quasi mai quello che appare, 2011; Senso, 2019) due EP (Ànema, 2021; Anema Lesa, 2022) e diversi singoli (Cosa Conta, 2018; Nessuna Cura, 2019 e Nennella, 2022). 

Ha collaborato con Levante, Musica Nuda, Cristiano Godano, Paolo Benvegnù ed aperto concerti di Rufus Wainwright, Anna Calvi, Avion Travel, Marlene Kuntz, Musica Nuda, Paolo Jannacci, Niccolò Fabi, Levante ed altri.

Nel 2011 è stato ospite al Premio Tenco per la presentazione della compilation Come fiori in mare. Nel 2016, in duetto con Levante, ha realizzato un clip live di Salsedine, sua canzone contenuta nel terzo album. È vincitore del Premio Bruno Lauzi 2017 e del Premio Pierangelo Bertoli 2022.

Salernitano di nascita, cresce immerso nell’arte: eredita da sua madre, pronipote del principe Totò e docente di storia dell’arte, vocalità e passione per l’arte figurativa. E nella casa materna, tra i quadri dello zio pittore, echeggiano arie d’opera intonate dal nonno, tenore e violinista, e da un altro zio, grande esperto di Giacomo Puccini.

A queste suggestioni musicali si aggiungono ben presto Tenco, Jeff Buckley, la grande canzone napoletana, Fabrizio De Andrè (a cui ha dedicato la sua tesi di laurea in Filosofia, intitolata Lotta politica e sentimento religioso ne La buona novella di Fabrizio De Andrè). 

Come autore per il teatro e attore nel 2008 ha debuttato al Parma Poesia Festival con ME-DEA della sua grazia, spettacolo di teatro contemporaneo, che ha scritto e interpretato con l’attrice Francesca De Angelis. Nel 2015 ha debuttato al Piccolo Auditorium di Cagliari con La Maledizione dei puri – Se Pasolini e De Andrè, spettacolo di e con Francesca Falchi e Guido Maria Grillo, prodotto da Origamundi Teatro/L’eccezione.

Nel 2017 ha pubblicato il suo primo libro, Questa nostra guerra, edito da Les Flaneurs Edizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: