Così parlò Bellavista: omaggio a Luciano De Crescenzo

Artista poliedrico, scrittore, regista, attore e autore: In poche parole Luciano De Crescenzo. É stato soprannominato l’ingegnere filosofo perché, dopo aver conseguito la laurea in ingegneria idraulica con il massimo dei voti ed essere stato assunto dall’IBM, decide, dopo circa 20 anni di attività, di lasciare il suo lavoro e dedicarsi a tempo pieno alla sua più grande passione, la scrittura. Ha spiegato a tutti noi temi quasi inconcepibili di filosofia con un’abilità da vero Maestro, una sorta di raccontastorie. Amava profondamente la Sua città, Napoli, bella e complicata allo stesso tempo, raccontando anche con ironia i problemi della criminalità. Celebre il suo monologo nel film Così parlò Bellavista con un camorrista, tratto da una storia vera: ci fu negli anni ‘80 un episodio di racket ai danni di un commerciante conteso fra due clan. Aveva il numero civico contrassegnato da un bis e entrambi le organizzazioni criminali chiedevano il pizzo all’esercente. De Crescenzo rielabora la vicenda e ne trae fra le altre cose un discorso semplice ma profondo con il camorrista, interpretato da Nunzio Gallo. In questo film poi Luciano trova spazio anche per affrontare un tema molto discusso e ancora terribilmente attuale: la rivalità tra nord e sud, raccontando della storia tra le differenze di usanze tra il professor Bellavista e il signor Cazzaniga, capo del personale dell’Alfa, venuto da Milano. Il tutto con sapiente ironia: dopo qualche tempo di diffidenza tra i due, grazie ad un guasto in ascensore, iniziano a parlare, ad intraprendere la strada del dialogo, della pace, facendo assottigliare le differenze tra culture, fino a trovare anche dei punti in comune.

Di questo e di molto altro si parlerà in un evento organizzato da Le Capere Tour a Napoli il 15 novembre 2020, Così parlò Bellavista – Omaggio a De Crescenzo. Un’occasione per celebrare un mostro sacro di Napoli come lui e ripercorrere anche grazie alla voce narrante di attori spaccati di vita quotidiana napoletana ed episodi di Così parlò Bellavista. Il tour partirà dalla chiesa di Santa Chiara dove la città ha salutato il suo filosofo!

Il tour prevede interventi teatralizzati curati dalla Compagnia Teatro del tufo e il caffè sospeso.

APPUNTAMENTO

Ore 10.45 dinanzi l’ingresso della chiesa di Santa Chiara

Inizio visita ore 11.00

DURATA

2 ore

CONTRIBUTO

Contributo: 15 euro comprensivo di visita guidata con guida abilitata Regione Campania + intervento teatralizzato e caffè.

Bambini fino a 10 anni gratis.

Ragazzi dagli 11 ai 18 anni 10 euro.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

 www.lecaperetour.it

 lecaperenapoli@gmail.com

 3289705049 | 3274910331

(Numeri attivi dalle 9.00 alle 19.00)

N.B. In fase di prenotazione si prega di specificare: nome, numero di persone ed un recapito telefonico attivo.

Che dire, chi scrive sarà il primo a prenotarsi essendo un grande fan del maestro Luciano De Crescenzo. Tocca a tutti noi prenderlo come esempio, nella semplicità e nella grandezza delle sue affermazioni: impariamo a vivere seguendo le nostre emozioni, il nostro cuore oltre che la nostra mente, usciamo dai canoni che la vita ci impone, godiamo ogni istante della nostra vita, solo così riusciremo ad essere immortali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: