Milano AutoClassica, edizione da vero record.

redazione Pino Attanasio

direttore Carlo Ferrajuolo

Milano AutoClassica, edizione da record: più spazi espositivi, più visitatori, più vetture. Un grande weekend di motori e passione. Milano, 21 novembre 2022 – Una delle migliori edizioni di sempre quella del 2022 per qualità, per aumentata superficie espositiva e per presenza di pubblico (78.846 visitatori): Milano AutoClassica si conferma il punto di ritrovo ideale di giovani appassionati, potenziali collezionisti di domani. Oltre 4.000 le vetture offerte in fiera, buono il ritorno da parte di tutti gli Espositori, vendite in ripresa, circa 650 i media accreditati di provenienza italiana ed internazionale, un Padiglione in più, due le Aste, aumentati i Partner presenti e cresciuto il settore dei privati, con un’ampia offerta di auto, incluse occasioni accessibili per ogni portafogli.

Grande soddisfazione degli organizzatori: “Il bagno di folla nelle tre giornate conferma che la nostra manifestazione sta entrando nel suo periodo migliore: gli eccezionali dati di presenza di pubblico, soprattutto giovane, testimoniano che stiamo andando nella direzione giusta e che il collezionismo di vetture d’epoca sia, anno dopo anno, un settore sempre più in espansione”- commenta Andrea Martini, Presidente di Milano AutoClassica.

“La stretta collaborazione con le associazioni di categoria, Fiera Milano S.p.A., i partner, gli espositori, i privati, i commercianti, i media ed i Club e Registri che ci supportano sono la condizione indispensabile per porre le basi della prossima edizione per la quale abbiamo già messo in cantiere importanti progetti.” Le Ferrari F40 sono state le indiscusse protagoniste del Salone. L’area celebrazioni della Club House di Milano AutoClassica ha reso omaggio all’iconica supercar di Maranello presentata per la prima volta 35 anni fa in occasione dei festeggiamenti dei primi 40 anni di vita dell’azienda automobilistica Ferrari: ancora oggi modello dal fascino immutato, si conferma una delle auto più quotate e desiderate dai collezionisti di tutto il mondo. Le tre Regine della manifestazione – Ferrari 312 B3 “Spazzaneve, del 1973”, Ferrari 126 CK del 1980, Ferrari 312 T4, classe 1979 – hanno reso omaggio alla F1 e un tributo speciale all’Ingegnere Mauro Forghieri, recentemente scomparso, che è stato ricordato in molti incontri ospitati nell’Area incontri di ACI Storico, e nell’agorà di ASI Automotoclub Storico Italiano come una delle menti più brillanti del settore, responsabile di progetti automotive di ogni reparto, incluso quello della F1. Importante novità della dodicesima edizione il raddoppio dell’appuntamento con le Aste a cura delle note Case d’Asta Bonhams di Londra e Wannenes di Genova. Venerdì 18 novembre nel Padglione 7, si è svolta “La Bonhams Milano Sale” con oltre 50 auto da collezione, dalle anteguerra alle moderne supercar.

Sabato 19 novembre, nel Padiglione 6, l’Asta Wannenes di Auto e Moto Classiche & Youngtimer, con un catalogo di 43 lotti tra “automobilia”, moto e vetture dagli anni Trenta al Duemila. Ricco ed articolato il calendario di incontri da venerdì a domenica a cura delle associazioni di categoria: l’Area incontri di ACI Storico, nel Padiglione 7 e l’agorà di ASI Automotoclub Storico Italiano, nel Padiglione 6, accanto a esposizioni, talk show e premi, hanno ospitato racconti e testimonianze di titolati rappresentanti italiani ed internazionali, per celebrare tutto il meglio dell’Automobilismo d’epoca. I brand più prestigiosi hanno partecipato con modelli rappresentativi del loro heritage e della produzione più recente, incluse tre anteprime assolute, per riunire passato e presente in un’ideale linea del tempo. Alpine (con A110 GT, A110 S e la nuova Alpine A110 Tour de Corse 75); Aston Martin (con Aston Martin V12 Vantage, Aston Martin DBS e Aston Martin DBX707) ; Bentley (con la leggendaria S1 Continental Flying Spur del 1958 dell’Heritage Garage di Crewe, Bentley Bentayga Hybrid, e Continental GTC Speed) ;BMW Club Italia e il 50° Anniversario del marchio “M” (con BMW M3 Johnny Cecotto, BMW M3 GT e la nuova BMW M4 Competition “Edition 50 Jahre BMW M”) ; L’Heritage Stellantis (con l’anteprima di Abarth Classiche 500 Record Monza ’58 che è stata svelata in fiera, Fiat Nuova 500 elaborata Abarth “Record” del 1958 e Abarth Classiche 1000 SP del 2022); Ferrari Classiche (con Ferrari 308 GTB Vetroresina, Ferrari 365 GTB4 “Daytona”e la Ferrari 575 Super America) ; Kimera Automobili (con EVO37 esposta nei colori della bandiera italiana); PB Racing Lotus (con due anteprime italiane assolute: l’ Hyper Suv full electric Eletre e Lotus Emira V6 First Edition, in anteprima assoluta per il pubblico di Milano AutoClassica) ; Maserati (con Maserati Mistral, Maserati 3500 GT Spyder Vignale e Maserati MC20); McLaren (con McLaren Artura in collaborazione con Nat Bowen e McLaren Senna); MG (con MG4 Electric – The DrivEVolution, MG HS 1.5T GDI e MG ZS 1.0T GDI); Musei Ferrari (con Ferrari 250 GT Coupé del 1958, Ferrari 250 GT Coupé e la 166 MM BERLINETTA VIGNALE 1952). Tra le chicche del Salone, grande successo per la Ferrari 275 GTB del 1966, appartenuta a Clint Eastwood, la Detroit Electric Model 95, del 1924, la super fotografata Fiat 2800 Torpedo special del 1938 di Fondazione Fiera Milano, la ricercata Dallara Stradale di 777 Club e la Citroen DS, del 1961, caratterizzata da due prese d’aria in acciaio cromato, dette “cendrier”, visibili sul cofano anteriore della vettura. Bagno di folla per la presenza in fiera dell Ing.Gian Paolo Dallara, uno dei padri dell’ automobilismo moderno, grandissimo comunicatore che da sempre valorizza e sa parlare con i giovani che, non a caso, lo hanno circondato per un autografo, un selfie o una semplice stretta di mano: “

Qui a Milano AutoClassica si vede palpabile la rinnovata passione dei giovani per l’automobile“- ha commentato. Il pubblico di appassionati delle generazioni Y e Z , inoltre, accanto a modelli classici ed a Youngtimer, ha gradito le sportive elaborate di MilanoNightRunner e avvicinato il Team Desert Endurance Motorsport della Dakar Classic 2023, che a Milano AutoClassica ha presentato in anteprima assoluta i mezzi di gara che prenderanno la strada dell’Arabia Saudita a fine dicembre. Quanto ai raduni, grande è stata l’ affluenza per tutto il fine settimana anche nell’ Area esterna dei Padiglioni per assistere ai Raduni organizzati da 20 Club con oltre 800 vetture entrate in Fiera, inclusa una nutrita rappresentanza del Vespa Club, il raduno Mini e diversi Club legati al mito della Fiat 500. Sabato 19 novembre grande successo di partecipazione per il raduno “In Fiera con ASI” organizzato da ASI Automotoclub Storico Italiano e domenica 20 novembre “Milano Grand Tour” organizzato da Automobile Club Milano con Aci Storico, ha ospitato sessanta vetture d’epoca prodotte fino al 2001 che hanno toccato i luoghi storici del motorismo del capoluogo lombardo con tappa finale a Milano AutoClassica. Altra novità assoluta della dodicesima edizione di Milano AutoClassica, molto apprezzata dagli estimatori, le iconiche imbarcazioni Riva, nell’anno delle celebrazioni dei 180 anni del brand, con la presenza ufficiale di diversi Espositori legati al rinomato Cantiere. L‘importante presenza di “Riva Classiche”, esclusivo progetto di restauro delle imbarcazioni Riva in vetroresina e di quelle in mogano, accanto alla partecipazione di “Riva Brand Experience” ha proposto diversi modelli sul parterre milanese, tra cui quelli firmati Aquarama e Ariston. L’ edizione 2022 di Milano AutoClassica ha riservato anche uno spazio alla presentazione dell’ottava edizione “The Octopussy Edition” del Concorso d’Eleganza Poltu Quatu Classic che si svolgerà sulle rive della Costa Smeralda in Sardegna dal 6 al 9 luglio 2023, al Grand Hotel Poltu Quatu, ospitando cinquanta auto classiche e supercar di grande pregio. Presente a Milano AutoClassica, per il secondo anno consecutivo, l’Hetica Klassik Fund, primo fondo di investimenti dedicato alle auto d’epoca e da collezione. Nello stand una delle ultime auto acquisite dal fondo, la Ferrari Super America. Grazie del vostro prezioso contributo e arrivederci all’anno prossimo! Tutti i comunicati stampa di Milano AutoClassica sono scaricabili dalla piattaforma di Lulop.com, Media Partner della dodicesima edizione, direttamente dal link: https://lulop.com/it_IT/tag/milano-autoclassica22/index Désirée Baldini Ufficio Stampa Milano AutoClassica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: