Prosegue l’8ª edizione del MONFERRATO ON STAGE. Prossimo appuntamento sabato 2 settembre a CORTAZZONE (Asti) con il concerto di DOLCENERA e l’omaggio al Monferrato di PABLO T con la proiezione delle sue opere in videomapping.

Prosegue l’8ª edizione del MONFERRATO ON STAGE, la rassegna itinerante che unisce enogastronomia e musica per valorizzare e far conoscere sempre più il territorio del Monferrato, situato tra le provincie di Torino, Asti e Alessandria.

Il prossimo appuntamento del Monferrato On Stage si terrà sabato 2 settembre nello spazio antistante la Chiesa di San Secondo a CORTAZZONE (Asti) in località Mongiglietto.

Sul palco DOLCENERA che nel suo “Piano Solo Recital” non solo eseguirà i suoi evergreen (come “Mai più noi due”, “Com’è straordinaria la vita”, “Il mio amore unico”, “Ci vediamo a casa”, “Amaremare” e “Calliope”), ma anche alcune cover di artiste internazionali che hanno cambiato la storia della musica, come Nina Simone, e artisti italiani, come Vasco Rossi e Fabrizio De André, la cui profondità di scrittura l’hanno accompagnata nel mondo musicale.

Inizio concerto ore 22.00. Ingresso libero.


Dato il successo dello scorso appuntamento ad Aramengo (Asti), anche per questa tappa del Monferrato On Stage, la musica si unisce ancora una volta all’arte visiva, all’architettura storica e alle proiezioni per trasmettere sensazioni ed emozioni ed esaltare ancor di più le bellezze e il patrimonio del territorio. A fare da sfondo al concerto di Dolcenera, infatti, ci sarà per il secondo appuntamento consecutivo l’arte pittorica di PABLO T, pittore e scrittore professionista di origine italo-francese con l’Atelier nella città di Asti, inventore dell’astrattismo extrasensoriale, maestro internazionale quotato di Pittura Contemporanea, tra gli artisti più premiati in Europa (solo nel 2023, tra i premi ricevuti ci sono il Leone d’Oro per le arti visive, che si è aggiudicato per la seconda volta nel corso della sua carriera, e il Mercurio d’Oro per le arti visive). Le sue opere, che sono state ospitate nei più prestigiosi Musei e Gallerie d’arte moderna in Italia e all’Estero, ora saranno protagoniste di un omaggio dell’artista al Monferrato e verranno proiettate in videomapping sulla facciata della Chiesa romanica di San Secondo.

Per il quarto anno consecutivo, il direttore gastronomico del Monferrato On Stage è lo chef Federico Francesco Ferrero in collaborazione con Ecomuseo BMA e con il progetto Territorio e benessere. Per questo appuntamento, i piatti proposti verranno preparati dalla brigata Monferrato Rural Food, il team autonomo di cucina di Fondazione MOS creato dallo chef Federico Francesco Ferrero e dalla Food-maker Anna Blasco.

Il menù della cena (che avrà luogo alle ore 20.30 – prenotazione obbligatoria telefonando al 347 4424292 o al 339 6105620) sarà composto da piatti della tradizione monferrina, genuini, semplici e di gran gusto, che per l’occasione verranno rivisitati in chiave gourmet. In particolare, una grande attenzione sarà rivolta alla valorizzazione di un prestigioso prodotto proveniente dal grande patrimonio boschivo del Monferrato: il tartufo nero estivo.

I prodotti di eccellenza del territorio, come quelli firmati Sfoglia Torino, saranno inoltre protagonisti delle degustazioni, disponibili sempre a partire dalle ore 20.30.

Il pubblico del Monferrato On Stage potrà inoltre degustare i vini del Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato e usufruire del cocktail bar a cura di Cocchi Vermouth e Bosso Distillatori dal 1888, disponibile per tutta la serata.

L’evento è realizzato nell’ambito di Oro Monferrato, il progetto di valorizzazione e promozione turistica del Nord Astigiano promosso dalla Regione Piemonte con il coordinamento di Visit Piemonte e Fondazione Piemonte dal Vivo e la collaborazione dell’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero. Nato per dare evidenza turistica a un’aerea di 49 comuni che va dal Moncalvese alla Valle Versa, collabora alla rassegna contribuendo a mettere in risalto l’autenticità di un territorio pieno di attrattive da vistare e scoprire gradualmente: dal tartufo estivo al tartufo bianco, ai paesaggi di dolci colline e aree boschive, dalle importanti tracce storiche e culturali del Paleontologico e del Romanico, ai prodotti di eccellenza enogastronomica di nicchia.

Fino al 10 settembre il Monferrato On Stage si sposterà per altri 2 appuntamenti, l’8 settembre e il 10 settembre, a MONCALVO (Asti).

Tutti gli eventi sono ad ingresso gratuito.

L’evento del 10 settembre a Moncalvo (Asti) è ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria al link www.eventbrite.it/e/biglietti-symphony-of-rock-682214601237 (per maggiori informazioni scrivere a biglietteria@fondazionemos.org).

La rassegna Monferrato On Stage nasce nel 2016 con l’intento di creare un festival frutto della collaborazione delle diverse realtà attive del Monferrato. Questo progetto portato avanti negli anni, ha assunto una dimensione tale, da richiedere la nascita nel 2020 di “Fondazione MOS”, un’entità giuridica senza fini di lucro che persegue l’obiettivo di incentivare e diffondere un senso di forte appartenenza delle realtà presenti nel territorio del Monferrato attraverso la costituzione di un tessuto sociale fortemente identitario.


L’edizione del 2023 del Monferrato On Stage è realizzata in partnership con Confagricoltura di Asti, Ecomuseo BMA, Banca di Asti, Vignaioli Piemontesi, Sfoglia Torino e Righi, Cocchi Vermouth, Bosso Distillatori dal 1888, Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato, Sistema Monferrato, Scatolificio Monterosa e Camera di Commercio di Torino e in collaborazione con Monferrato Excellence, Istituto d’Istruzione secondaria “G. Penna” di Asti, Torino-Piemonte World Food Capital, Attiva mente, BMU Booking and Management e Meta.www.facebook.com/FondazioneMOSwww.instagram.com/monferrato.onstage/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *