Teatro Acacia chiude firma la petizione qui. Salviamo la cultura!

Cari amici lettori,
con dispiacere vi portiamo a conoscenza della brutta notizia che il Teatro Acacia di Napoli chiude. La burocrazia, la politica ancora una volta non tutela la cultura e chi della cultura e dei luoghi in cui cerca di affermarsi ne fa un mestiere serio.

cinema-teatro Acacia è una struttura culturale e di socializzazione, situata tra il Vomero e l’Arenella  a Napoli.

Più precisamente, il teatro si trova  in via  Raffaele Tarantino nella zona collinare.

A causa del Covid 19, da mesi la struttura è chiusa al pubblico.

Sulla questione si è espresso Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che ha evidenziato che negli anni nel teatro si sono alternate varie compagnie teatrali con illustri artisti come:

  • Sal Da Vinci
  •  Manuel Frattini
  • Gino Rivieccio
  • Francesco Paolantoni
  • Tullio Solenghi ecc.

Quindi, il presidente del Comitato Valori collinari ha lanciato l’allarme che il teatro-cinema Acacia possa non riaprire i battenti mai più ed essere adibito a una nuova destinazione, come alcune strutture simili.

Infatti, Capodanno sottolinea che da giorni si parla di questa ipotetica chiusura dell’Acacia e specifica che se dovesse essere così, sarebbe un colpo basso e duro sferrato al mondo della cultura.

Un duro colpo è stato dato, ad esempio, al Metropolitan, cinema di Aversa, che dopo un lungo periodo di chiusura è stato venduto per 2 milioni di euro e diventerà un ipermercato.

Pertanto, se le voci  circa l’Acacia dovessero essere confermate, la struttura sarebbe un’ altra vittima del Covid 19.

Inoltre, Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, ha ricordato che già tra il 2012 e il 2013, la struttura rischiò di essere chiusa definitivamente dopo alcuni mesi di fermo.

All’epoca, circolavano voci della trasformazione del cinema-teatro Acacia, in un garage o in un supermercato.

Tuttavia, questo cambio di destinazione non avvenne durante quella stagione grazie all’interessamento del Comitato Valori collinari e della stampa locale.

Infatti, il 6 febbraio del 2013, il teatro riaprì con la sua attività con una particolarità: fu la prima sala a Napoli  con una doppia funzionalità, ovvero sia quella teatrale che cinematografica. 

Dunque, Capodanno ha lanciato un appello di richiesta di aiuto per salvare la struttura a:

  •  Regione Campania
  • Comune di Napoli
  • Ministero per i beni culturali e ambientali e per il turismo.

Il grido di aiuto di Capodanno arriva a tutela anche dei lavoratori impegnati nella struttura. Attualmente, sui social network circola una petizione on line per salvare il teatro-cinema Acacia di Napoli. 

Preservare la storia e la cultura del nostro paese è importante, rappresenta un vero e proprio atto d’amore, prima verso noi stessi che abbiamo avuto la possibilità di farne parte e poi verso chi verrà dopo di noi.

Firma anche tu: https://www.change.org/p/mibact-salviamo-il-teatro-acacia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: