THE ORB e DAVID GILMOUR: è uscita “METALLIC SPHERES IN COLOUR” l’innovativa applicazione creata con l’intelligenza artificiale per permettere ai fan di reinventare l’audio e la copertina dell’ultimo album.

The Orb e David Gilmour, chitarra e voce dei Pink Floyd, hanno pubblicato il mese scorso “Metallic Spheres In Colour”, una reinterpretazione visionaria del loro classico ambient, “Metallic Spheres(2010). Grazie ad un nuovo uso dell’intelligenza artificiale che amplia sempre più le possibilità creative per realizzare nuove rielaborazioni, gli artisti invitano i fan di tutto il mondo a reinventare la musica del nuovo album e la sua copertina.

Visitando il sito metallicspheres.io, i fan possono creare attraverso l’intelligenza artificiale una propria versione del brano e dell’artwork partendo da parti di “Metallic Spheres In Colour. Dando una serie di indicazioni relative all’emozione che gli utenti vogliono che l’artwork dell’album trasmetta, oltre a preferenze di mood e tempo per l’audio disponibile, il sito genera una nuova versione del brano e una nuova cover dell’album che i fan possono poi condividere sui social. Nelle prossime settimane sarà possibile acquistare i remix come download.

Inoltre, alcune versioni della copertina dell’album “Metallic Spheres In Colour” realizzate dai fan e basate sull’immagine originale dell’artista Simon Ghahary, potrebbero essere incluse in un prossimo video musicale a supporto dell’album.

Sony Music Entertainment e Legacy Recordings collaborano con The Orb e David Gilmour per sviluppare il progetto di intelligenza artificiale di “Metallic Spheres In Colour” in partnership con Vermillio, la prima piattaforma di IA generativa che dà potere ai creatori e protegge il loro lavoro grazie all’IA autenticata. Con la piattaforma di IA generativa di Vermillio, gli utenti possono produrre, possedere e tracciare creazioni digitali con l’IA utilizzando strumenti di personalizzazione per testi e immagini e creare rielaborazioni della traccia audio a beneficio degli artisti.

Dennis Kooker, President e Global Digital Business di Sony Music, dichiara «David Gilmour e The Orb sono artisti lungimiranti e Sony Music è entusiasta di collaborare con loro a questa applicazione complementare e di alta qualità dell’IA, costruita da zero per supportare la loro visione creativa. Utilizzando tecnologie etiche e responsabili di partner di prim’ordine, questo progetto offre ai fan una nuova ed entusiasmante esperienza di interazione personalizzata con la musica ed è una dimostrazione di ciò che è possibile fare quando gli obiettivi di artisti e IA sono allineati».

Dan Neely, cofondatore e CEO di Vermillio, afferma «Questo è un momento di svolta nello sviluppo di un uso etico e responsabile dell’intelligenza artificiale generativa nella musica, guidato dall’artista. Utilizzando la tecnologia Trace ID di Vermillio e fonti autenticate, chiunque può facilmente creare la propria esperienza personalizzata con i movimenti e l’artwork dell’album “Metallic Spheres In Colour”. Siamo entusiasti di supportare la brillante arte di The Orb, David Gilmour e Simon Ghahary al centro di questo progetto e di essere partner di Sony Music nell’avanzamento di soluzioni tecnologiche di intelligenza artificiale che potenziano gli artisti e offrono ai fan nuove opportunità di intrattenimento musicale».

Un uso del tutto nuovo della tecnologia dell’intelligenza artificiale da parte di artisti di fama mondiale, la rielaborazione tramite l’intelligenza artificiale di “Metallic Spheres In Colour” è sostenuta dall’apprendimento automatico e da un modello generativo IA personalizzato sviluppato per il progetto.

Le rielaborazioni della copertina dell’album sono generate dagli utenti che ascoltano le selezioni dei movimenti musicali di “Metallic Spheres In Colour” in un contesto di gruppo e contemporaneamente esprimono le loro sensazioni durante l’ascolto. Il modello di intelligenza artificiale crea quindi nuove immagini nello stile dell’opera originale di Ghahary, in base alle emozioni espresse dagli ascoltatori.

Successivamente, i fan possono reinventare la traccia audio usando gli indicatori dello stato d’animo e del tempo che vogliono che la musica abbia. Le scelte dell’utente vengono poi combinate con gli input emotivi provenienti dalla versione personalizzata della copertina dell’album e si crea così una nuova versione del brano.

Metallic Spheres” / “Metallic Spheres In Colour

Nella primavera del 2009 ai pionieri dell’ambient The Orb e al produttore Youth è stato chiesto di creare una versione di “Chicago/Change The World” di Crosby, Stills, Nash & Young, registrata da David Gilmour, per aiutare l’hacker britannico Gary McKinnon, che stava affrontando l’estradizione negli Stati Uniti. David Gilmour ha contribuito con ulteriori parti di chitarra al mix e Alex Paterson, leader dei Youth e degli Orb, ha trasformato questa sessione in due suite ambient, “Metallic” di 28 minuti e “Spheres” di 20 minuti, pubblicate nel 2010 con il titolo “Metallic Spheres”.

Pubblicato nel 2023, “Metallic Spheres In Colourè il nuovo remix dell’album originaleMetallic Spheres”. Questa nuova versione, impreziosita da un nuovo artwork creato da Simon Ghahary, è stata curata da Alex Paterson, fondatore dei The Orb, insieme al compagno di scrittura e attuale membro dei The Orb, Michael Rendall, e al produttore Youth. L’album è disponibile in digitale, cd e lp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *