Al S.Carlo di Napoli la kermesse del produttore Pascal Vicedomini  “Capri  Hollywood  The International Film Festival”

Nello storico teatro S.Carlo di Napoli la kermesse del produttore Pascal Vicedomini  “Capri  Hollywood  The International Film Festival”

Maestri del cinema italiano, premi Oscar ed eccellenze nazionali al galà ‘Honoring cinema master’ in collaborazione con Pegaso Università Telematica.

Le premiazioni  sono state precedute dalla proiezione di «Citizen Rosi» documentario dedicato al grande regista Francesco Rosi (in occasione del centenario della sua nascita) dalla figlia Carolina come autrice insieme alla giornalista  Didi Gnocchi.

Apre la bella manifestazione il  premio alla Croce Rossa Italiana che ha patrocinato il 26° Capri Hollywood, ideato e prodotto da Pascal Vicedomini  per l’Istituto Capri nel mondo.

Accompagnata e premiata  dal sindaco dell’isola di Procida, capitale italiana della cultura 2022,  Raimondo Ambrosino, la procidana a capo del Laboratorio di Virologia dello Spallanzani, la dott.ssa  Maria Rosaria Capobianco, una delle tre ricercatrici che per prime hanno isolato il coronavirus in Italia.

Numerosi i Capri Awards consegnati ai tanti ospiti premiati tra cui I Master of Cinematic Art  per due grandi del cinema  lo scenografo Dante Ferretti e la set decorator  Francesca Lo Schiavo già detentori di un triplo Oscar a testa, la consegna del premio dagli eccellenti Paul Edward Haggis regista Canadese già premio Oscar  ed il regista Danese Bille August.  Palme d’OrAcademy Award and Golden Globe Award.

Un premio alla carriera ai super premiati fratelli Pupi e Antonio Avati, a Toni Servillo per tre belle interpretazioni  in  «È stata la mano di Dio» di Paolo Sorrentino , «Qui rido io» di Mario Martone  e per «Ariaferma» di Leonardo Di Costanzo. Presenti  Carolina Rosi, Mario Martone e Roberto Andò, presidente dell’edizione 2021 di Capri Hollywood.

Il regista Mario Martone, premiato con il Cult Award insieme con la moglie, la sceneggiatrice Ippolita Di Majo per il loro «Qui rido io», con riconoscimenti all’attore  Gianfelice Imparato e la cantante attrice  Maria Nazionale.

Altri tre Oscar di Capri Hollywood, uno  alla impeccabile  regia del film “ I  Fratelli De Filippo” di Sergio Rubini  in cui ha voluto raccontare le capacità  delle persone che grazie al proprio  talento ed alla tenacia hanno sconfitto disagi ed emarginazione sociale. Insieme al premio  di Sergio Rubini, assente giustificato il suo premio ritirato da “ Eduardo”  ovvero il bravo protagonista Mario Autore, un altro Oscar Partenopeo al  bravo produttore Agostino Saccà ed infine quello  alla  eccellente protagonista  Susy del Giudice grande  interprete di “Luisa”  madre dei De Filippo.

Altri riconoscimenti per il presidente di Rai Cinema Nicola Claudio e per la televisione al giornalista Giovanni Minoli , per la sua caparbietà nell’ impegno, riuscitissimo, a fare della sede rai Napoletana un centro di produzione primario e per la riuscita serie “Un Posto al Sole” venduta in tutto il mondo.

Presente e premiata l’attrice e cantante Lina Sastri che ha incantato la platea con alcune melodie del suo repertorio classico.

Ed ancora una spettacolare interpretazione di alcuni brani classici del tenore di fama mondiale Vittorio Grigolo premiato con il Capri Music Award.

Al Pianoforte e voce il bravo Agostino Penna musicista di grande esperienza.

Presente il sindaco di Napoli il dott. Gaetano Manfredi.

In sala numerosi artisti ed eccellenze della città tra cui l’imprenditore Giovanni Acanfora, Anna Capasso ,Diego Paura, Patrizio Rispo e tanti altri.  

Ha chiuso la bella serata la proiezione del film «È stata la mano di Dio», candidato nella short list per il Premio Oscar al miglior film straniero, diretto da un ispirato Paolo Sorrentino.

A cura di Pino Attanasio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: