Bertolaso – “2 mila euro al giorno per ogni paziente Covid: ecco perché gli ospedali si tengono stretti i malati”

Guido Bertolaso

2 mila euro al giorno per ogni ricoverato Covid: è l’indennizzo che ricevono attualmente gli ospedali da parte delle Regioni.

A spiegarlo ai microfoni di RadioRadio è l’ex direttore del Dipartimento della Protezione Civile Guido Bertolaso che chiarisce: “C’è un listino prezzi, una tariffa per ogni patologia. Per il Covid la regione ti riconosce 2 mila euro al giorno”.

Tutto nella norma? Secondo Bertolaso questo numero comporta una serie di conseguenze che necessitano di essere sottoposte all’attenzione dei cittadini che con le tasse tirano fuori quelle somme dalle loro tasche.

Lo ha detto nel pomeriggio di Radio Radio in collegamento con Ilario Di Giovambattista, Stefano Raucci e il Direttore di Tuttosport Xavier Jacobelli.

Ospedali Covid: il caso delle DRG

“Ci sono i famosi DRG che sono le diarie che si riconoscono agli ospedali da parte delle regioni, e quindi da parte nostra. Queste diarie che vengono pagate agli ospedali hanno una tariffa per ogni patologia – per esempio anche per una epatite o un’appendicite – e per quello che riguarda il Covid, quando viene ricoverato in terapia intensiva o in rianimazione, la stragrande maggioranza dei casi, la Regione ti riconosce 2 mila euro al giorno.

È evidente quindi che nel momento in cui tu costruisci un ospedale che serve per la rianimazione del Covid dagli altri ospedali sono un po’ reticenti a trasferire i malati agli ospedali dedicati al Covid perché perdono ovviamente 2 mila euro al giorno per ogni paziente che viene trasferito. Soldi che servono per sistemare bilanci traballanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: