Frankie’s Songs: un viaggio sussurrato fra musica e poesia

Sabato 14 gennaio 2023 alle ore 21.00 presso l’Associazione Culturale Villa Carpegna (in viale di Valle Aurelia, 129) Francesco Di Giovanni tornerà sul palco con il suo Frankie’s Songs: uno spettacolo fra musica, parole e dialogo con il pubblico nell’interpretazione del Frankie’s Jazz Quartet. Al fianco di Frankie, come sempre alla chitarra, ci sarà, infatti, al pianoforte Gabriella De Nardo, al basso Roberto Trombetta e alla batteria Alberto Proietti Gaffi, per un concerto che vede una selezione di 19 canzoni scelte all’interno di una produzione di oltre 60 songs scritte negli ultimi decenni, con le quali l’artista ripropone, in un viaggio intimo e raccolto, il suo personalissimo rapporto con musica e poesia. Un rapporto che, come il suo stile compositivo, risente nota per nota del grande amore per i grandi  della musica afroamericana del ‘900, primi fra tutti Gershwin, Ellington, Jobim, Mancini.

Chitarrista, jazzista,  compositore poliedrico dallo stile compositivo pervaso di intenso feeling jazzistico, è un artista capace di cimentarsi in ogni genere di musica, spaziando tra composizioni per strumenti solisti, musica da camera, genere sinfonico, fino al Musical e all’Operetta.  Di Giovanni, operando una selezione tra gli oltre 60 brani composti in vari periodi della sua vita, ne presenterà alcuni dei più significativi, in un’esibizione dal carattere coinvolgente.

Biografia dell’artista

Francesco Di Giovanni è un musicista particolare con un percorso artistico atipico. Ha avuto ed ha tuttora un modo tutto suo di stare dentro i fenomeni musicali della sua epoca, portando avanti più che altro i propri progetti, tutti eterogenei. Coltiva sia la musica classica che il Jazz, dedicandosi inoltre alla composizione e all’arrangiamento.

La scelta di usare nel Jazz lo strumento classico, pizzicando le corde con le dita, rinunciando dunque ai privilegi della chitarra elettrica vera e propria, con la sua ormai notevole tradizione nel settore, è emblematica del suo temperamento originale e portato alla ricerca.

In questo senso Francesco Di Giovanni non ha dietro le sue spalle la classica ”carriera” del musicista ma, in armonia con la sua vocazione di caposcuola, un vasto complesso di esperienze e in definitiva una storia da raccontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: