Quis custodiet custodes? … Spettacolare intervento delle forze dell’ ordine ad Avellino.

Testo di:Antonella Pappalardo

Ennesimo episodio di abuso di potere da parte delle forze dell’ordine ieri mattina ad Avellino dove, nella villa comunale , è stato arrestato, in modo quanto mai anomalo, un giovane di colore con problemi psichici. Preoccupati dal comportamento del ragazzo che dava in escandescenze dinanzi anche a diversi bambini,alcuni cittadini hanno chiesto l’ ausilio delle Forze dell’ordine .
Ad intervenire, in un primo momento ,a fermare il senegalese in delirio che , pare, avrebbe anche rotto una bottiglia, sarebbero stati gli agenti della Polizia Municipale e, successivamente ,la Polizia.
Dalle immagini girate da un passante ,immediatamente diffuse in rete ,si vedono gli agenti di Polizia fermare il giovane senza alcuna difficoltà, mentre uno dalla platea di curiosi incita alla violenza dicendo “non gli hai neanche dato due botte!”. L’ intervento professionale e composto dei poliziotti viene prontamente vanificato da un agente di Polizia Municipale che, per ottemperare ai desiderata della claque, prende a colpire, pare con un grosso ramo , il giovane già bloccato dai poliziotti. Benché invitato anche dai colleghi a fermarsi , il vigile insiste con le percosse. Vano risulta il tentativo del giovane senegalese di scappare ! Bloccato nuovamente dopo pochi metri di fuga, viene immobilizzato a terra dagli agenti di Polizia, mentre lo stesso agente della Municipale ,avvicinatosi, lo colpisce con due calci assestati in momenti diversi. L’ agente,per i modi poco urbani e per nulla professionali, è stato redarguito immediatamente dai colleghi. Il ragazzo, noto alle forze dell’ordine per le sue escandescenze, fermato e denunciato già diverse volte, è stato tradotto nella locale questura.


Gli agenti della municipale riportano una ricostruzione dei fatti diversa da quella registrata nel video che resta ancora da verificare. Sarebbero stati aggrediti e feriti nel tentativo di fermare l’esagitato ! In ogni caso è deplorevole lo spettacolo di inciviltà dato e palese il mancato rispetto delle norme costituzionali ! Sarebbe stato meglio che non fossero intervenuti anziché dare sfoggiio di violenza e incapacità di gestire la situazione! Lezione eclatante di
” cittadinanza attiva ” , si potrebbe dire ,in un contesto educativo informale quale un parco pubblico ad elevata frequentazione giovanile! Usare violenza è una vergogna per chiunque la perpetri: contro una persona che non è “compos sui” è grave ,se poi è di colore ancor di più, indossando una divisa ancor più riprovevole! … In quante forme ed espressioni si cela la pochezza umana …!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: